Mercoledì 07 Settembre 2016 - 08:15

Piper si schianta in Macedonia: tutte italiane le sei vittime

A bordo 5 passeggeri più il pilota, Francesco Montagner, presidente dell'Associazione dilettantistica sportiva Aeroclub Treviso

Macedonia, si schianta un piper partito da Treviso: tutte italiane le sei vittime

Sono tutti italiani le vittime dell'incidente del piccolo aereo privato partito da Treviso precipitato nel pomeriggio di ieri in Macedonia nei pressi di Veles, nella parte centrale del Paese. Lo riporta la 'Tribuna di Treviso'. A bordo c'erano quattro trevigiani e due altri veneti. Pare che il velivolo, un 'Piper' registrato in Germania, sia scomparso dai radar di controllo dell'aeroporto di Skopje, dove doveva fare uno scalo tecnico per rifiornirsi di carburante. La destinazione finale era Pristina.

A bordo cinque passeggeri più il pilota, Francesco Montagner, presidente dell'Associazione dilettantistica sportiva Aeroclub Treviso. Con lui c'erano anche il vicepresidente dello stesso Aeroclub, Dario Bastasin, i trevigiani Luca Dalle Mule e Ilaria Berti, il padovano Angelo Callegari e Visar Degaj, un kosovaro con cittadinanza italiana. Le vittime risiedevano tra le province di Treviso, Padova e Udine.

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Russia, raduno del movimento lgbt a San Pietroburgo

Torino, inaugurata prima cattedra in storia dell'omosessualità

Il corso ricostruisce le trasformazioni in età contemporanea tra Europa e Stati Uniti e si concentra sulla produzione culturale legata ai movimenti di liberazione gay e all'attivismo

Frittate e arancine: le ricette della nonna per non sprecare il cibo

Casa Surace e il Banco Ambrosiano insieme nella lotta contro lo spreco: ecco 5 consigli

Anna Frank con la maglia della Roma, Lotito in Sinagoga: "Ci dissociamo da ogni forma di razzismo"

Il patron della Lazio al Tempio dopo il caso delle immagini all'Olimpico durante il match contro il Cagliari. L'annuncio: "Porteremo 200 tifosi a Auschwitz"

Porto Marghera, proteste davanti alla raffineria Eni contro le Grandi Navi

Referendum autonomia Veneto e Lombardia, Gentiloni: "Governo pronto al confronto"

Il premier in visita nella bioraffineria Eni di Marghera, accolto dalle proteste contro le grandi navi