Mercoledì 29 Marzo 2017 - 17:30

M5S: Emiliano testimone toglie il sonno a Lotti e Renzi

"Ci auguriamo che governatore chiarisca le finalità delle raccomandazioni fatte da Lotti a favore di Russo"

M5S: Emiliano testimone, niente sonni tranquilli per Lotti e Renzi

"Proprio in queste ore il Governatore pugliese Michele Emiliano sta rendendo il proprio interrogatorio, come testimone nell'inchiesta per corruzione in Consip, una testimonianza, la sua, che non farà dormire sonni tranquilli a Matteo Renzi e Luca Lotti". Lo afferma il senatore M5S Mario Giarrusso.

"Ci auguriamo - prosegue - che Emiliano chiarisca in maniera definitiva la natura e, soprattutto, le finalità delle raccomandazioni fatte dal braccio destro di Renzi, cioè il Ministro Lotti, a favore del mediatore e amico della famiglia Renzi, Carlo Russo. Ricordiamo che Lotti è indagato per rivelazione di segreto e favoreggiamento, e Russo per traffico di influenze illecite nell'inchiesta per corruzione negli appalti miliardari di Consip. E ricordiamo, anche, che Carlo Russo è l'uomo che sarebbe stato inviato da Tiziano Renzi, anch'esso indagato, negli uffici dell'a.d. di Consip, Marroni, il quale avrebbe ricevuto intimidazioni e minacce".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Paolo Gentiloni al Meeting di Rimini 2017

Terrorismo, Gentiloni: Nessuno salvo, non rinunceremo a libertà

All'indomani delle minacce Isis all'Italia, il premier e il ministro degli Affari Esteri parlano della sicurezza in Italia

Palazzo Chigi - Consiglio dei Ministri

Ius soli, Gentiloni riapre partita: Conquista di civiltà. Salvini: Follia

"Diventando cittadini italiani si acquisiscono diritti ma anche doveri", dice il premier. Durissima la risposa della destra

Ministero dell'Interno. Firma del "Patto nazionale per un Islam italiano"

Terrorismo, due marocchini e un siriano espulsi da Italia

Con questi rimpatri, 70 nel solo 2017, salgono a 202 i soggetti gravitanti in ambienti dell'estremismo religioso espulsi

L'Italia piange Bruno e Luca. Mattarella: "Lotta al terrore"

La politica si stringe nel dolore delle famiglie