Mercoledì 29 Marzo 2017 - 17:30

M5S: Emiliano testimone toglie il sonno a Lotti e Renzi

"Ci auguriamo che governatore chiarisca le finalità delle raccomandazioni fatte da Lotti a favore di Russo"

M5S: Emiliano testimone, niente sonni tranquilli per Lotti e Renzi

"Proprio in queste ore il Governatore pugliese Michele Emiliano sta rendendo il proprio interrogatorio, come testimone nell'inchiesta per corruzione in Consip, una testimonianza, la sua, che non farà dormire sonni tranquilli a Matteo Renzi e Luca Lotti". Lo afferma il senatore M5S Mario Giarrusso.

"Ci auguriamo - prosegue - che Emiliano chiarisca in maniera definitiva la natura e, soprattutto, le finalità delle raccomandazioni fatte dal braccio destro di Renzi, cioè il Ministro Lotti, a favore del mediatore e amico della famiglia Renzi, Carlo Russo. Ricordiamo che Lotti è indagato per rivelazione di segreto e favoreggiamento, e Russo per traffico di influenze illecite nell'inchiesta per corruzione negli appalti miliardari di Consip. E ricordiamo, anche, che Carlo Russo è l'uomo che sarebbe stato inviato da Tiziano Renzi, anch'esso indagato, negli uffici dell'a.d. di Consip, Marroni, il quale avrebbe ricevuto intimidazioni e minacce".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

SPAIN-MIGRANTS-EU-PROACTIVA-OPEN-ARMS

Migranti, Open Arms al largo della Libia. Salvini: "In Italia non ci arrivano"

Un altro tira e molla tra l'Italia e una Ong, dopo la vicenda Lifeline di fine giugno

Presentazione del XVI Rapporto annuale dell’INPS

Dl dignità, governo contro Boeri. Lui ribatte: "I dati non si fanno intimidire"

Il ministro del Lavoro si era scagliato contro le lobby che avrebbero modificato la relazione tecnica sul decreto

Luigi Di Maio ospite di "In Onda"

Decreto dignità, Di Maio: "Relazione modificata da lobby". Mef smentisce

Il ministro del Lavoro contro il numero apparso nella relazione tecnica al decreto

Scontro sulla nuova segreteria Pd, Emiliano: "Restiamo fuori". Calenda: "Harakiri"

Il governatore pugliese: "Non entriamo senza garanzia di un profondo cambiamento di linea politica". L'ex ministro duro: "Siamo alla farsa"