Lunedì 23 Gennaio 2017 - 15:30

M5S, Di Maio assicura: Nessuna alleanza con Salvini o Meloni

Dello stesso parere la presidente di Fratelli d'Italia

M5S, Di Maio assicura: Niente alleanze con Salvini o Meloni

"Noi non facciamo alleanze né con Salvini né con Meloni. Non so chi la mattina beve e scrive queste cose". Non ha dubbi Luigi Di Maio, che, uscendo dall'assemblea dei sindaci M5S, smentisce totalmente il retroscena pubblicato oggi dal quotidiano La Repubblica.

Già questa mattina la presidente di Fratelli d'Italia aveva escluso l'ipotesi di un fronte comune con i pentastellati. "Il M5S, su tutti i temi veramente cogenti al nostro tempo, dal governo dei flussi migratori al rapporto con l'Europa, è sempre schierato col Pd. I grillini hanno votato esattamente come votava la sinistra. Dunque, per noi e per me è oggettivamente un pezzo di establishment ed è una parte del problema. Quindi un'alleanza di governo con il M5S dopo le elezioni mi pare francamente molto difficile", aveva detto Meloni, rispondendo a Radio 24 ad una domanda sullo scenario prospettato dal giornale.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Scuola, ministra Fedeli: "Portare l'obbligo scolastico a 18 anni"

Scuola, ministra Fedeli: "Portare l'obbligo scolastico a 18 anni"

"Si dovrebbe fare una rivisitazione complessiva dei cicli scolastici da un punto di vista della qualità"

Bormio, il comizio di Matteo Salvini

Ius soli, Lega contro Papa: Lo faccia in Vaticano

Il centrodestra, senza entrare nel merito, prende le distanze dalla legge, mentre la Lega è durissima

Paolo Gentiloni al Meeting di Rimini 2017

Terrorismo, Gentiloni: Nessuno salvo, non rinunceremo a libertà

All'indomani delle minacce Isis all'Italia, il premier e il ministro degli Affari Esteri parlano della sicurezza in Italia

Palazzo Chigi - Consiglio dei Ministri

Ius soli, Gentiloni riapre partita: Conquista di civiltà. Salvini: Follia

"Diventando cittadini italiani si acquisiscono diritti ma anche doveri", dice il premier. Durissima la risposa della destra