Venerdì 28 Ottobre 2016 - 13:00

M5S, 87mila voti su Regolamento e 'Non Statuto'

Oltre il 70% si esprime a favore delle espulsioni

M5S, 87mila voti su Regolamento e 'Non Statuto': restano le espulsioni

Nell'ultima consultazione online del Movimento 5 Stelle, dedicata al 'Non Statuto' e al Regolamento, hanno votato 87.213 persone sui 135.023 totali gli iscritti. Mancato il quorum ma, si legge sul blog di Beppe Grillo, "ha votato la maggioranza assoluta degli iscritti" raggiungendo quello che probabilmente "è il record mondiale di partecipanti a una votazione online per una forza politica o un'associazione". Per quanto riguarda l'esito del voto, "oltre il 90% di chi ha votato si è espresso a favore dell'aggiornamento del Non Statuto e del Regolamento e più del 70% per il Regolamento nella sua versione con le espulsioni. Faremo in modo che questa chiara volontà venga rispettata in ossequio alle leggi attuali: i nostri avvocati sono già al lavoro per questo".

"Processi, burocrazie, codici e codicilli - dice ancora Grillo - non possono fermarci perché siamo uniti e compatti verso lo stesso obbiettivo. Il MoVimento 5 Stelle trova difficoltà a essere riconosciuto dalle leggi attuali perché la sua struttura e organizzazione è molto più innovativa e avanzata di quelle regolamentate dai codici. Proprio per questo il nostro caso è destinato a fare giurisprudenza". "Il nostro obbiettivo - prosegue - è tutelare il MoVimento 5 Stelle, tutelare i suoi principi, tutelare gli iscritti e garantire loro il rispetto delle regole dell'appartenenza alla comunità, dell'indirizzo politico del MoVimento e di candidatura alle cariche elettive. Grazie ancora alle decine di migliaia di iscritti che hanno votato e ai milioni di persone che ci sostengono. Andiamo avanti per governare e rendere migliore questo Paese".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ballottaggi, Fratoianni (Si): Una Caporetto per il Pd di Renzi

Ballottaggi, Fratoianni (Si): Una Caporetto per il Pd di Renzi

"Noi lavoriamo ad una proposta politica chiara e di netta discontinuità"

Berlusconi: Pronto ad assumermi responsabilità del cambiamento

Berlusconi: Pronto a responsabilità e a nuova sfida di governo

"Centrodestra è prima coalizione, sia unito lo chiedono gli italiani"

Berlusconi stravince come il 'diavolo' di Baudelaire

ANALISI Berlusconi stravince come il 'diavolo' di Baudelaire

Prima ha fatto dimenticare se stesso poi ha riaperto un dialogo con il Paese: il modello Toti si può riprodurre a livello nazionale?