Martedì 18 Aprile 2017 - 15:15

Luis Enrique: Rimonta con Juve più facile di quella con Psg

"Il nostro obiettivo è quello di fare cinque gol", ha detto il tecnico del Barcellona

Luis Enrique: Rimonta con Juve più facile di quella con Psg

Rimontare la Juve "è più facile, il 4-0 (del Psg, ndr) era più complicato". Lo ha detto il tecnico del Barcellona Luis Enrique presentando in conferenza stampa il ritorno dei quarti di finali di Champions League con la Juventus. I blaugrana hanno perso 3-0 all'andata. "Non c'è bisogno di fare la partita perfetta, bisogna essere efficaci, creare occasioni da gol - ha evidenziato - C'è bisogno di aggressività con e senza il pallone. Dobbiamo creare nel tifoso la voglia di saltare fin dall'inizio, per vivere una notte come quella di tre settimane fa. Dobbiamo minimizzare al massimo una grande squadra come la Juve e mettere in mostra le nostre virtù".

"Domani le circostanze sono simili alla partita con il Psg. Tenendo presente che il nostro rivale avrà delle opportunità e che un gol lo potrà fare il nostro obiettivo è quello di farne cinque". Replicando ad Allegri che ha dichiarato l'intento di voler segnare due reti al Camp Nou, l'ex tecnico della Roma ha risposto che "allora i miei calcoli sono sbagliati, dovremo farne sei - ha aggiunto - Vedremo domani, sicuramente avremo una serata speciale, spero sia una notte magica per tutti i tifosi del Barcellona". Tornando sulla gara d'andata Luis Enrique ha evidenziato che "la Juve ha fatto un bel primo tempo, noi cercheremo di migliorare il nostro livello per tutta la partita, è una squadra che sa giocare con e senza palla. E' difficile combattere contro una squadra di questo genere. Come vedo Real Madrid-Bayern Monaco? C'è una partita? Giocano. Io sono concentrato esclusivamente sul Barça, ed è già molto". Domani sera i catalani potranno contare anche su Mascherano, in dubbio fino alla vigilia. "Ha recuperato, ieri si è allenato da solo, oggi con gli altri - ha rivelato - E' in perfette condizioni, sarà disponibile. Il rientro di Busquets? Per noi è un'ottima notizia, a livello tattico è il giocatore più intelligente che abbiamo ed è un elemento fondamentale del nostro gioco", ha concluso l'allenatore dei blaugrana.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Cristiano Ronaldo esce per salutare

Juve, il giro del mondo di Ronaldo non passerà dagli Stati Uniti

Non andrà in America con la squadra ma dal 30 luglio sarà a disposizione. Ora è già partito per un tour promozionale della Nike in Cina

Ronaldo con la famiglia allo stadio: subito maglia della Juve per Cristiano Jr.

I primi scatti della nuova vita bianconera postati su Twitter

Juventus - Crotone

Fabio Paratici, l'uomo che ha portato CR7 alla Juventus: "Idea folle nata dopo rovesciata allo Stadium"

Un colpo straordinario quello del dirigente, che la Juve ha 'blindato' con un rinnovo triennale per 'sottrarlo' alla tentazione delle tante offerte ricevute da mezza Serie A

Juventus, Cristiano Ronaldo alla Continassa

Ronaldo, primo giorno alla Juventus: "Voglio fare la storia"

E ringrazia la squadra per la possibilità di mettersi di nuovo in gioco