Mercoledì 05 Aprile 2017 - 14:00

Lorenzin: Rivedremo i ticket, poi abolizione o vincolo su gettito

La ministra: Grande preoccupazione delle Regioni sulla revisione

Lorenzin: Rivedremo i ticket, poi abolizione o vincolo su gettito

Il tavolo del ministero della Sanità con le Regioni in programma questo pomeriggio sul tema dell'abolizione dei ticket sanitari ha "diversi" obiettivi. "Abbiamo il patto della salute che prevede già una rimodulazione dei ticket. E quindi il primo obiettivo è quello. E poi vogliamo valutare insieme altre ipotesi, che possono essere dall'abolizione graduale a un vincolo del gettito, una volta rimodulato, a prestazioni particolari. Siamo ancora in una fase preliminare". Lo dice a LaPresse la ministra della Salute Beatrice Lorenzin.

"Oggi al tavolo con le Regioni - annuncia - proporrò una commissione tecnica mista. Dopo di che dovremo fare tutta una serie di valuzioni del contesto, delle proposte e delle misure da condividere".  "C'è grande preoccupazione" tra le Regioni sul tema dell'abolizione dei ticket sanitari, "perché c'è una sperequazione del gettito, ci sono problemi di equità. C'è grande interesse e voglia di mettere mano in modo organico al tema" ha aggiunto la ministra sottolineando che "non è una cosa semplice".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Piazza Montecitorio - Manifestazione del M5S contro il Rosatellum

M5S, Morra: "Alleanze? Chi vuole combattere per nostro programma ben venga"

Il senatore commenta le parole di Beppe Grillo e ribadisce la linea di Di Maio, senza escludere dunque apporti esterni dopo il voto

Liliana Segre, reduce di Auschwitz

Chi è Liliana Segre, sopravvissuta all'Olocausto e nuova senatrice a vita

Vittima delle leggi razziali del fascismo, il 30 gennaio 1944 venne deportata con il padre in Germania e poi al campo di concentramento di Birkenau-Auschwitz

Porta a porta, ospiti Danilo Toninelli e Matteo Orfini

Pd, Orfini: "LeU? Evitiamo scenari confusi alla D'Alema. No larghe intese"

Per il presidente del Partito democratico Renzi è la prima scelta per palazzo Chigi, senza escluderne però altri. E l'obiettivo da raggiungere alle urne è il 25%

Milano, convegno "Fare pace è un'impresa"

Olocausto, Mattarella nomina Liliana Segre senatrice a vita

Sopravvissuta ai campi di concentramento, ha ricevuto la carica per il suo impegno nel campo sociale