Sabato 17 Giugno 2017 - 12:15

Londra, regina osserva un minuto silenzio per vittime: Clima cupo

Davanti a Buckingham Palace in ricordo delle vittime dell'incendio del grattacielo Grenfell Tower

Regina Elisabetta visita il centro d'accoglienza per gli sfollati della Grenfell Tower

La regina Elisabetta II ha osservato oggi un minuto di silenzio davanti a Buckingham Palace in ricordo delle vittime dell'incendio del grattacielo Grenfell Tower di Londra. Accompagnata dal marito, il duca Filippo di Edimburgo, la sovrana 91enne si è unita, poco dopo le 10.45 ora locale (le 11.45 in Italia) al silenzio delle persone raccolte davanti al palazzo, in occasione della celebrazione oggi del suo compleanno. Elisabetta, in una dichiarazione senza precedenti, ha diffuso oggi una nota in cui ha ammesso che è difficile evitare il clima "cupo" che vive il Regno Unito dopo le tragedie di questo anno, come gli attentati terroristici di Londra e Manchester e, appunto, il recente incendio del grattacielo residenziale nella capitale. Oggi è "tradizionalmente una giornata di celebrazioni. Quest'anno, tuttavia, è stato difficile sfuggire al clima cupo nazionale", afferma la regina in una nota diffusa da Buckingham Palace. "Negli ultimi mesi il Paese è stato testimone di una successione di tragedie terribili. Come nazione, continuiamo a meditare e pregare per tutti coloro che sono stati direttamente colpiti da questo evento", prosegue.
Nella dichiarazione, la regina Elisabetta spiega che nelle sue recenti visite nei luoghi degli attacchi a Manchester e Londra è stata colpita dalla "immediata inclinazione della gente in tutto il Paese a offrire conforto" a chi ha "disperatamente" bisogno di aiuto. E ha aggiunto che, "uniti nella tristezza, siamo anche determinati, senza timore, ad appoggiare chi ricostruisce la propria vita toccata in modo tanto orribile da ferite o perdite". A maggio la monarca ha fatto visita ai feriti nell'ospedale de bambini Royal Manchester dopo l'attentato avvenuto nello stadio di Manchester al termine del concerto di Ariana Grande, in cui morirono 22 persone fra cui tanti bambini. Inoltre ieri Elisabetta II, insieme al nipote William duca di Cambridge, si è recata sul luogo dell'incendio del grattacielo per parlare con le persone colpite e con i volontari che aiutano le vittime. Nonostante il compleanno della regina sia il 21 aprile, la sovrana lo celebra in maniera ufficiale il terzo sabato di giugno.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Figli segregati in casa in California: genitori accusati di tortura

Tredici giovani legati ai letti senza cibo né acqua. Interrogati sul motivo, David Allen e Louise Anna Turpin non hanno saputo dare spiegazioni alla polizia

Burma Rohingya crisis

Rohingya rimpatriati entro due anni in Birmania: la paura dei profughi

Raggiunto un accordo con il Bangladesh. Ma i rifugiati, in fuga dalle violenze, non vogliono tornare nello Stato di Rakhine

Dodici ragazzi segregati e legati in una casa in California

Arrestati i genitori. E' successo a Perris, a est di Los Angeles. Una si è liberata e ha chiamato la polizia. Una scena infernale

Anversa, crolla una palazzina: due morti tra le macerie. Escluso il terrorismo

L'esplosione potrebbe essere partita dalla pizzeria italiana al piano terra. Sono 14 i feriti, 5 gravi. Alcuni abitanti estratti vivi