Lunedì 13 Marzo 2017 - 17:30

Lodi, testimone: Sentito due colpi. Fratello vittima: Noi perdoniamo

Oggi l'autopsia sul corpo di Petre, 33enne ucciso da Mario Cattaneo

Lodi, testimone: Sentito 2 colpi. Fratello vittima: Noi perdoniamo

Sono state trovate tracce di sangue sulla cancellata dell'Osteria dei Amis, il locale di Mario Cattaneo a Casaletto Lodigiano. La stessa cancellata che nella notte tra giovedì e venerdì scorso hanno scavalcato i ladri che hanno fatto irruzione nel bar tabaccheria e hanno portato via incasso e sigarette. E' troppo presto per stabilire se si tratti del sangue di Petre Ungureanu, il 33enne trovato morto la mattina successiva a 150 metri di distanza dal locale, accanto al piccolo cimitero della frazione. Questa mattina il fratello Victor, accompagnato dall'avvocato Nunzia Milite, ha effettuato il riconoscimento legale della salma all'istituto di medicina legale di Pavia. Sempre questa mattina è stata eseguita l'autopsia.

"Io e la mia famiglia perdoniamo Mario Cattaneo davanti a Dio: non vogliamo vendetta ma solo  giustizia", ha detto ai microfoni della Rai Victor. L'uomo, che lavora come operaio in Svizzera, ha spiegato che il fratello Petre era in Italia da alcune settimane. Victor non aveva più sue notizie da "due o tre giorni". Ad avvisarlo di quello che era capitato al fratello è stata una chiamata da parte di uno sconosciuto. Anche il numero di telefono dal quale è partito l'allarme è risultato irraggiungibile

Nel frattempo un testimone, che era sveglio quando Cattaneo ha sorpreso i ladri nel suo locale, ha riferito ai carabinieri di aver sentito due colpi di fucile. Il particolare è al vaglio degli inquirenti ma potrebbe aiutarli a capire meglio la dinamica dell'aggressione da parte di quattro malviventi e della reazione del ristoratore.

 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, processo a carico di Alexander Boettcher e Martina Levato

La Cassazione conferma: il figlio della coppia dell'acido si può adottare

Il bambino nato a Ferragosto del 2015 deve essere cresciuto da un'altra famiglia, soprattutto tenendo conto della "lunga detenzione" che aspetta la madre e il padre

Milano, ragazza violentata con la droga dello stupro: 3 arresti

A nove mesi dall'aggressione i tre colpevoli in manette

Veronica Lario

Divorzio da Berlusconi, Veronica Lario ricorre in Cassazione

L'ex moglie del Cavaliere non intende restituire i 45 milioni e non è d'accordo sulla riduzione dell'assegno di mantenimento

Conferenza stampa Radicali su elezioni regionali

Assoluzione per Cappato. Questione di dignità. La pm: "Lui è anche lo Stato"

Requisitoria particolare, quella di Tiziana Siciliano in Assise a Milano. Su Dj Fabo: "Viene da chiedersi 'se questo è un uomo'"