Domenica 29 Maggio 2016 - 16:00

Libia, ucciso leader Isis in Nord Africa: organizzò attacco Bardo

Sarebbe morto due giorni fa durante intensi combattimenti in una località vicino a Sirte

Libia: violenti scontri con Isis a Bengasi

Le forze militari alleate con il governo libico di unità nazionale hanno ucciso uno dei principali capi dello Stato islamico in Nord Africa, Khaled al Shaib,  sul quale pendeva un ordine di cattura internazionale. Lo riferisce a Efe una fonte della sicurezza che preferisce mantenere l'anonimato, spiegando che Al Shaib è morto due giorni fa durante intensi combattimenti nella località di Al Baghla, vicino alla città orientale di Sirte, principale bastione dei jihadisti sulla costa del Mediterraneo. La conferma della sua identità è giunta dopo due giorni a seguito di esami scientifici. Il suo corpo è stato trovato insieme ad altri 40 cadaveri di presunti jihadisti.

 

Khaled al Shaib, di nazionalità tunisina, secondo quanto riferiscono le forze alleate del governo di unità agiva come "coordinatore generale" della branca libica dell'Isis nel nord di Al Baghla ed era stato a capo della cellula 'Okba Ibn Nafaa' ritenuta responsabile dell'attentato del 18 marzo 2015 al museo del Bardo a Tunisi, in cui morirono 21 turisti (quattro dei quali italiani) e un poliziotto tunisino. Lo scorso 19 febbraio le forze Usa avevano compiuto un raid aereo contro un campo dello Stato islamico vicino Sabratha, in Libia, che mirava al miliziano Isis Noureddine Chouchane, tunisino ritenuto legato ai due grandi attacchi dell'anno scorso in Tunisia (cioè quello del 18 marzo al museo del Bardo a Tunisi e quello del 26 giugno sulla spiaggia di Sousse).

 

Pare che Khaled al Shaib avesse relazioni anche con il gruppo 'Yund al Khilafa', cioè 'Esercito del califfato', considerata la branca dell'Isis in Algeria. Secondo le forze alleate al governo di unità libico, al Shaib, noto con il soprannome di 'Abu Sakhr', "ha organizzato l'attacco bcontro il museo del Bardo" ed era stato scelto per questa operazione proprio dal leader dell'Isis Abu Bakr al Bagdadi. Secondo la nota era stato dato erroneamente per morto dai servizi di sicurezza di Tunisi.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Iran, due violenti terremoti colpiscono il Paese

La terra ha tremato a nordest di Kerman e nell'area occidentale già colpita da un sisma lo scorso novembre. Non ci sono ancora notizie di danni o vittime

Austria, esplosione in impianto gas a Baumgarten.

Austria, esplosione al terminal del gas di Baumgarten: un morto e 17 feriti

Lo scoppio nella centrale di smistamento più importante del Paese a Sud di Vienna. Alta colonna di fumo. Escluso, per ora, il terrorismo

FILE PHOTO: Laurent Wauquiez, the front-runner for the leadership of French conservative party "Les Republicains" (The Republicans) attends a political rally in Saint-Priest

Francia, Wauquiez prende il posto di Sarkozy: "Ricostruirò centrodestra"

È il nuovo leader dei "Republicains" e ora dovrà ricostruire una realtà politica ancora scossa dal fatto di non essere riuscita, per la prima volta nella Quinta Repubblica, ad arrivare al ballottaggio per la presidenza

New York, esplosione a fermata degli autobus di Manhattan

Esplosione a Nyc, un arrestato con giubbotto esplosivo. "Era collegato all'Isis"

Tra la 42esima strada e la 8th Avenue. L'attentatore rimasto ferito da un tubo-bomba. Si chiama Akayed Ullah, ha 27 anni, originario del Bangladesh