Mercoledì 09 Marzo 2016 - 20:00

Libia, famiglia Failla: Ci hanno abbandonato. Salme in viaggio verso l'Italia

La moglie di Salvatore racconta: "Uno dei sequestratori parlava italiano ed è lui il criminale che me l'ha ammazzato"

Vedova Failla

Le salme di Salvatore Failla e Fausto Piano sono partite da Tripoli a bordo del C-130 dell'Aeronautica militare. L'arrivo è previsto all'aeroporto romano di Ciampino intorno all'una.

IL RACCONTO DELLA VEDOVA FAILLA. "Lo obbligavano a leggere quello che avevano scritto, ma io credo che Salvo mi chiedesse aiuto". Queste le parole di Rosalba, moglie di Salvatore Failla, ucciso in Libia assieme a Fausto Piano, durante una conferenza stampa che si sta svolgendo stasera a Roma.

La moglie di Salvatore Failla ha denunciato di essersi sentita abbandonata e, durante la conferenza, ha fatto ascoltare una telefonata ricevuta dal marito quando era sotto sequestro in Libia. La telefonata risale al 13 ottobre scorso, ma la voce dell'ostaggio, che chiede alla moglie di chiamare media e telegiornali, appare registrata. I sequestratori hanno quindi chiesto a Salvatore di registrare un messaggio, impedendo alla moglie di poter interagire con lui. Secondo quanto raccontato dalla vedova, uno dei sequestratori degli ostaggi italiani in Libia si sforzava di parlare italiano.

"Nell'ultima telefonata, che è stata due mesi forse due mesi fa, io avevo la tentazione di rispondere, ma mi hanno staccato il telefono. Mi sono rivolta al Ministero degli Esteri. Salvo mi chiedeva aiuto perché la sua voce era molto sofferente, io sentivo che stava soffrendo. L'altra voce che io sentivo parlare in italiano era il criminale che me l'ha ammazzato", ha raccontato Rosalba. 

"Ci è stato detto dai familiari di Piano che la Farnesina ha riferito loro che sono stati costretti a dargli i corpi per l'autopsia perché hanno puntato le armi alla testa dei rappresentanti italiani che sono attualmente in Libia", ha aggiunto la figlia di Failla, Erica.

La famiglia Failla ha poi affermato di non volere i funerali di Stato per il marito Salvatore. "No, no", ha detto la donna, rispondendo ad una domanda di LaPresse.

Loading the player...

AUTOPSIA EFFETTUATA IN LIBIA. L'autopsia sui corpi di Fausto Piano e Salvatore Failla è stata effettuata in Libia, contro la volontà delle famiglie. "E' venuta fuori la drammatica verità che si trattava di una vera autopsia", ha detto l'avvocato Francesco Caroleo Grimaldi, legale della famiglia Failla, sottolineando che lui aveva chiesto con forza che ciò non avvenisse. 

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Arrestato ad Abu Dhabi rampollo milanese: frode da 1 miliardo

Arrestato ad Abu Dhabi rampollo milanese: frode da 1 miliardo

Si tratta di Cetti Serbelloni, era ricercato per una condanna a 8 anni

Insulti, schiaffi e calci: arrestate 3 maestre per maltrattamenti sui bambini

Insulti e calci: arrestate 3 maestre per maltrattamenti su bimbi

E' successo a Partinico, in provincia di Palermo

Marò, la Corte indiana ha deciso: Latorre starà in Italia durante arbitrato

Marò, Corte indiana: Latorre starà in Italia durante l'arbitrato

Entrambi i fucilieri di marina posso rimanere con le proprie famiglie, soddisfazione della Farnesina

L'Aquila, truffa sui fondi del terremoto: scatta il sequestro

L'Aquila, truffa sui fondi del terremoto: scatta il sequestro

Richiesti 470mila euro di contributi attraverso false autocertificazioni