Mercoledì 21 Settembre 2016 - 08:00

Libia, italiani rapiti da criminali comuni

Bruno Cacace e Danilo Calonego lavorano per la Conicos di Mondovì

Libia, sindaco di Ghat: I due italiani rapiti da criminali comuni, non dall'Isis

Bruno Cacace e Danilo Calonego, i due italiani rapiti in Libia insieme a un canadese, non sarebbero stati sequestrati da gruppi legato ad Al-Qaeda, ma da criminali comuni. Lo ha dichiarato il sindaco di Ghat Gomani Mohamad Saleh a Reuters, spiegando che il sequestro è avvenuto in un'area in cui non sono attivi gruppi islamisti legati all'Isis o ad altre organizzazioni terroristiche. La Farnesina raccomanda però prudenza: "E' ancora troppo presto per stabilire i contorni della vicenda, la reale matrice" del rapimento.

LEGGI ANCHE Libia, rapiti 2 lavoratori italiani: addetti ditta di Mondovì

I due italiani lavorano per la Conicos di Mondovì (Cuneo), società italiana di manutenzione dell'aeroporto di Ghat. Bruno Cacace è residente a Borgo San Dalmazzo (Cuneo) mentre Danilo Calonego è proveniente della provincia di Belluno. 

La Conicos di Mondovì è attiva dal 1977 con lavori importanti nel settore delle costruzioni in Italia e all'estero con commesse di ingegneria civile, con strade e autostrade. E' stata fondata da Celeste Bongiovanni e Giorgio Vinai. Nel 2011 l'azienda  stata rilevata interamente da Vinai e ha concentrato, si legge sul sito della società, "il business delle opere civili e infrastrutturali in Libia". Fra i progetti portati a termine quelli di Tobruk, Derna, El Beida e Bengasi. Due le sedi centrali: quella di Mondovì, appunto, e quella di Tripoli.

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

ITALY-GOVERNMENT-MIGRANTS-DICIOTTI

Toninelli dà ok ad attracco nave Diciotti a Catania, ma Salvini blocca sbarco

Il ministro dell'Interno: "L'Europa faccia la sua parte o riportiamo migranti in Libia". Il Mit assicura: "Nessuno scontro"

Catalogna, migliaia in piazza a Barcellona dopo arresto Puigdemont

Spagna, armato di coltello assalta commissariato urlando 'Allahu Akbar': ucciso. Polizia: "Atto terroristico"

L'uomo ha fatto irruzione a Cornellà de Llobregat (Barcellona). Gli agenti hanno cercato di respingere l'attacco prima di aprire il fuoco

TOPSHOT-FRANCE-CANNES-FILM-FESTIVAL

Molestie, Asia Argento da accusatrice ad accusata: X Factor a rischio

Jimmy Bennett sostiene di essere stato aggredito dall'attrice italiana nella stanza di un hotel in California, nel 2013, quando lui aveva 17 anni

Coree, 89 cittadini del Sud varcano confine per incontrare i loro parenti dopo 68 anni

Hanno attraversato il confine con il Nord per riabbracciare i familiari che non avevano più visto dalla Guerra (1950-1953)