Sabato 11 Giugno 2016 - 08:30

Libia, governo unità nazionale libera porto di Sirte dall'Isis

I leader dello Stato Islamico fuggono a sud nel deserto

Sirte, Libia

Roma, 11 giu. (LaPresse) - Le forze libiche hanno annunciato di aver ripreso il controllo del porto di Sirte, dopo aspri combattimenti contro l'Isis. Lo riferisce la Bbc online. Sirte è la roccaforte più importante del cosiddetto Stato Islamico fuori da Iraq e Siria. L'offensiva per liberare la città dall'Isis, cominciata a maggio, è ancora in corso. Il portavoce dei militari fedeli al governo di unità nazionale, il generale Muhammad al-Ghusri, ha fatto sapere che i leader dell'Isis sono fuggiti a Sud nel deserto, ma che molti militandi dello Stato Islamico sono ancora intrappolati nell'assedio.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Usa, il senato conferma Gina Haspel come direttore della CIA

Dazi, dopo la pace con gli Usa la Cina taglia tariffe su import auto

E intanto si avvicina la data in cui anche l'Unione Europea saprà la decisione di Trump

Siria, sette anni di guerra civile

Iraq, jihadista belga condannato a morte per appartenenza all'Isis

Nella prima udienza presso il tribunale di Baghdad si era dichiarato innocente

Australia, arcivescovo Wilson colpevole: coprì abusi sessuali negli anni '70

Si tratta del più alto prelato al mondo ad essere stato perseguito con successo per questo reato

Cuba, aereo si schianta al decollo

Cuba, incidente aereo: morta una delle tre donne sopravvissute

Il bilancio delle vittime sale a 111, il peggiore sull'isola da quasi 30 anni