Sabato 21 Gennaio 2017 - 22:15

Libia, autobomba esplode vicino ad ambasciata italiana a Tripoli

Sembra per ora che non ci siano vittime

Libia, autobomba esplode a Tripoli

Un'autobomba è esplosa a Tripoli, in Libia, nella zona dell'ambasciata italiana riaperta una settimana fa. Lo riferisce su Twitter l'emittente araba Al Hadath. Sembra per ora che non ci siano vittime. Secondo il sito libico Al Wasat, che mostra alcuni scatti circolati su Facebook, l'esplosione sarebbe avvenuta tra l'ambasciata egiziana e quella italiana, vicino a Libya Palace Hotel, nel quartiere centrale di Dahra.

Secondo quanto riferisce una fonte della sicurezza, citata dal sito Libya Observer, l'obiettivo dell'autobomba potrebbe essere stato proprio l'ambasciata italiana. L'uomo che ha provocato l'esplosione - spiega infatti la fonte - ha parcheggiato l'auto nel mezzo della strada vicino al ministero della Pianificazione dopo essere stato inseguito dal personale della sicurezza incaricato di garantire la sicurezza della sede diplomatica. "Aveva cercato di parcheggiare vicino all'ambasciata italiana", ha spiegato la fonte. La Mezzaluna rossa, aggiunge ancora il sito, ha recuperato due corpi dall'auto esplosa.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

FILE PHOTO: U.S. President Donald Trump talks to senior staff Steve Bannon during a swearing in ceremony for senior staff at the White House in Washington

Usa, ultimo giorno del consigliere Bannon alla Casa Bianca

Nel mirino i suoi stretti legami con i gruppi di estrema destra

Barcellona, minuto di silenzio per le vittime dell'attacco sulla Rambla

Terrorismo, l'esperto: "Fondamentale controllare web ma è molto dura"

Intervista a Gabriele Iacovino, coordinatore degli analisti del Centro Studi Internazionali dopo gli attacchi in Catalogna

Germania, attacco con coltello a Wuppertal: un morto e un ferito

La situazione è ancora poco chiara e la polizia parla di "testimonianze discordanti"

Finlandia, accoltella passanti urlando Allah Akbar: due morti

L'assalitore è stato arrestato dopo essere stato ferito alle gambe. Isis festeggia online ma polizia non conferma terrorismo