Sabato 05 Novembre 2016 - 16:30

Leopolda, scontri tra polizia e manifestanti in corteo anti-Renzi

Fumogeni, ortaggi e bottiglie lanciati in piazza Santa Croce a Firenze. Sindaco: Inaccettabile sfasciare città

Firenze, manifestazione anti Leopolda: scontri contro le Forze dell'Ordine

Decine di persone si sono radunate in piazza San Marco a Firenze per contestare la Leopolda organizzata da Matteo Renzi. La polizia ha iniziato a caricare verso il corteo che non era stato autorizzato per motivi di sicurezza. I manifestanti, da parte loro, hanno lanciato petardi e altri oggetti.

Fumogeni bottiglie e ortaggi sono stati lanciati dalla polizia e dai manifestanti. Il corteto 'Firenze dice No' aveva intenzione di raggiungere la stazione della Leopolta ma è stato ostacolato dagli agenti. Al corteo hanno aderito i centri sociali delle Marche e di altre regioni. oltre che alcuni esponenti dell'associazione 'vittime del decreto Salva-Banche'. In questa variegata compagine, poco fa, si sarebbero inseriti alcuni manifestanti particolarmente aggressivi, a volto coperto. Dopo una serie di cariche della polizia in piazza San Marco, adesso sembra che i manifestanti si stiano allontanando percorrendo via della Colonna. La stazione della Leopolda, quindi, per il momento rimane lontana.
 

SINDACO NARDELLA:  "Persone incappucciate che usano violenza contro la città sono inqualificabili. Dire No è legittimo, sfasciare Firenze è inaccettabile". Così, con un post su twitter, il sindaco di Firenze Dario Nardella ha commentato gli scontri in piazza tra i manifestanti e le forze dell'ordine. "Mi spiace fare questo intervento - ha aggiunto Nardella - purtroppo sono rimasto a palazzo Vecchio per monitorare la manifestazione promossa da anarchici. La questura sostiene che ci sono stati più tentativi di forzare i cordoni, ci sono stati più agenti feriti. Protestare è un diritto, sfasciare una città è ignobile. Va bene il confronto, ma la violenza non è accettabile nella mia città né in un Paese democratico".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

La madre di Sarah Scazzi

Arriva in Cassazione il processo per la morte di Sarah Scazzi

La quindicenne fu strangolata e buttata in un pozzo nell'estate del 2010 ad Avetrana, nel tarantino

Bussi, la discarica dei veleni: 10 condanne per disastro colposo aggravato

Discarica Bussi, 10 condanne per disastro colposo aggravato

Ribaltata la sentenza sull'ex impianto Montedison in Abruzzo

Amanda Knox racconta il legame con una detenuta lesbica in carcere

Amanda Knox racconta il legame con una detenuta lesbica in carcere

Un rapporto nato nel terzo anno in carcere e poi interrotto per un bacio non gradito

 Papa: La politica si è abbassata tanto, mancanza lavoro porta terrorismo

Papa: La politica si è abbassata tanto, mancanza lavoro porta terrorismo

Presente alla cerimonia la ministra dell'Istruzione Valeria Fedeli