Venerdì 01 Aprile 2016 - 17:15

Leicester, Ranieri: Nessuna pressione, tutto nelle nostre mani

Claudio Ranieri però non vuol sentir parlare di pressioni. "C'era all'inizio quando dovevamo salvarci, ora ci stiamo divertendo - ha rivelato il tecnico italiano

Claudio Ranieri, tecnico del Leicester

A sette partite dalla fine e con cinque punti di vantaggio in campionato sulla second,a il Leicester si appresta a vivere questo finale di stagione da protagonista, con l'ambizione di conquistare la prima Premier League della sua storia. Claudio Ranieri però non vuol sentir parlare di pressioni. "C'era all'inizio quando dovevamo salvarci, ora ci stiamo divertendo - ha rivelato il tecnico italiano in conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Southampton - E' tutto nelle nostre mani, vogliamo continuare. Sappiamo di essere in alto, ma dobbiamo concentrarci senza pensare alle altre squadre. Dobbiamo pensare solo alla prossima partita". Sulle voci di mercato che coinvolgono tanti suoi giocatori, da ultimo il francese Kanté, l'ex allenatore di Roma e Juventus ha rivelato che "sta lavorando molto bene, ma se arrivasse un'offerta sostanziosa valuteremo - ha concluso - Non voglio persone tristi qui, le voglio felici. E lui lo è, è sempre sorridente".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Champions League - Sevilla vs Spartak Moscow

Shock Siviglia: tecnico Berizzo ha il cancro. Monchi: Vincerai tu

L'argentino, 48 anni, sarà sottoposto alle cure del caso dopo ulteriori accertamenti medici

Nantes, Ranieri scherza: "Psg? Si ferma solo con 22 giocatori"

Ai suoi chiede concentrazione: "Sarà necessario essere compatti e attenti"

Malore per Klopp: l'allenatore del Liverpool in ospedale

Situazione sotto controllo ma potrebbe essere sottoposto ad altre visite nei prossimi giorni

Didier Drogba Foundation investigation

Lo scoop di Didier Drogba: "Addio al calcio giocato nel 2018"

L'ex attaccante del Chelsea appende gli scarpini al chiodo dopo più di 670 partite in otto squadre diverse, tra cui l'Olympique Marsiglia e il Galatasaray