Venerdì 24 Febbraio 2017 - 18:45

Leicester, Ranieri dopo l'esonero: Il mio sogno è morto

"Dopo aver vinto la Premier, tutto quello che desideravo era restare alla guida del club. Purtroppo non è stato così"

Leicester, Ranieri dopo l'esonero: Il mio sogno è morto

"Il mio sogno è morto". Sono parole cariche di amarezza quelle di Claudio Ranieri, tecnico italiano esonerato ieri dal Leicester, con la squadra un posto sopra la zona retrocessione. "Dopo l'euforia della scorsa stagione ed essere incoronati campioni di Premier League, tutto quello che sognavo era restare al Leicester. Il club che amo, per sempre. Purtroppo non è stato così", ha commentato Ranieri in un comunicato.

"L'avventura è stata incredibile e vivrà con me per sempre", ha proseguito il 65enne tecnico. "Un sentito grazie a tutti i componenti del club, a tutti quelli che hanno fatto parte di ciò che abbiamo raggiunto, ma soprattutto ai tifosi. Mi avete preso nel vostro cuore dal primo giorno e mi avete amato. E anch'io vi ho amato". "Nessuno potrà mai togliere quello che abbiamo conquistato insieme e spero che quando ci penserete sorriderete", ha detto Ranieri. "E' stato un momento di meraviglia e felicità che non dimenticherò mai. E' stato un piacere e un onore essere un campione con tutti voi", ha concluso.

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ronaldinho File Photo

Si ritira Ronaldinho, Pallone d'oro del 2005. Tre stagioni nel Milan

Il brasiliano, 37 anni, da quasi due non gioca partite ufficiali pur essendo tesserato del Fluminense. Ha giocato nel Psg e nel Barca

Real Madrid vs Villareal - La Liga spagnola

Ronaldo e il futuro (incerto): l'agente pronto a negoziare l'addio al Real

Secondo i media portoghesi, in casa Blancos si starebbero esaminando le varie proposte per trattare sulla partenza del fuoriclasse

Liverpool v Manchester City - Premier League

Premier League, pioggia di gol e spettacolo: il Liverpool supera il City 4-3

Dopo 23 giornate cade l'imbattibilità della squadra di Guardiola, capolista in campionato con 62 punti. I Reds salgono a 47

"Guarda come i cioccolatini si fondono al sole": è bufera sullo Spartak Mosca

Il commento razzista in un video pubblicato su Twitter. Il club si difende: "Era uno scherzo"