Mercoledì 04 Maggio 2016 - 13:15

Leicester, mamma Ranieri: Poco rispetto per lui a Roma

La signora Renata: Claudio era contentissimo, non mi aspettavo vincesse

Leicester, mamma Ranieri: Poco rispetto per lui a Roma

"Lo scudetto lo aveva vinto anche a Roma, il suo scudetto: mi è dispiaciuto come è andata a finire. Ed era anche arrivato a stagione iniziata. Probabilmente nella sua città non è stato trattato con rispetto". A dirlo è la signora Renata, 96enne, madre di Claudio Ranieri artefice del miracolo Leicester. "Mi sono messa a piangere a fine partita - ha dichiarato in un'intervista a 'La Repubblica' dopo la vittoria della Premier League delle 'Foxes' -, Claudio l'ho sentito solamente più tardi perché mi hanno chiamato nipoti e cugini. Era contentissimo, come tutti: ora ci possiamo rilassare. Ne abbiamo parlato anche a pranzo, della sua squadra: è stato due ore, ma si voleva rilassare, voleva stare tranquillo. Tanto mi chiama tutte le sere, ero aggiornata su tutto. Non me lo aspettavo vincesse".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

FILES-FBL-WC-2018-TEAM-NAINGGOLAN

Nainggolan verso Inter saluta i tifosi della Roma: "Non ci sto bene. Messo davanti a scelte"

Il giocatore belga risponde su Instagram a un supporter giallorosso che non si rassegna

AS Roma, conferenza stampa di Eusebio Di Francesco

Roma, Di Francesco rinnova fino al 2020: "Felice di continuare questa avventura"

Nella sua prima annata da tecnico giallorosso, ha collezionato 51 panchine, con un bilancio di 29 vittorie, 10 pareggi e 12 sconfitte

Assessore all'urbanistica Pierfrancesco Maran all'uscita di Palazzo Marino

Stadio Roma, Maran: "Non sono eroe, questa è e deve essere la normalità"

Anche l'assessore all'Urbanistica del comune di Milano era stato avvicinato dall'imprenditore, che gli aveva offerto un appartamento in cambio del via libera per realizzare il nuovo stadio del Milan

Giro d’Italia U23: a Rubio la quinta tappa. Williams indossa la maglia rosa

Il colombiano chiude davanti al nuovo leader della generale e al kazako Natarov. Lontani gli italiani: Caiati, il migliore, è sedicesimo. Mercoledì la sesta giornata su LaPresse dalle 17:00