Martedì 03 Ottobre 2017 - 14:15

Legge elettorale, accantonati emendamenti su soglie e pluricandidature

La discussione in commissione Affari costituzionali alla Camera. Fiano dice no a preferenze e premio di maggioranza

Camera dei Deputati. Commissione Affari Costituzionali

È il giorno dell'esame in commissione Affari costituzionali alla Camera per il Rosatellum bis. Sono stati presentati 321 emendamenti al testo della legge elettorale, ma il relatore Emanuele Fiano ha accantonato la gran parte di quelli sull'articolo 1 dopo la richiesta di Gianni Cuperlo, nel tentativo di trovare una mediazione con i deputati di Mdp.

Verranno quindi esaminate in seguito le proposte di modifica che riguardano il voto disgiunto, le pluricandidature, le soglie, la variazione del numero collegi plurinominali, le questioni inerenti il capo della forza politica (presentati da FI), la raccolta, il numero e la date di presentazione delle firme, la partita dell'equilibrio di genere, la ripartizione proporzionale per il voto del candidato uninominale. Fiano ha invece dato parere favorevole a sei emendamenti che lui stesso ha definito "di natura tecnica". Uno di questi è a sua firma

Il relatore ha dato poi parere contrario agli emendamenti che prevedono di inserire il voto di preferenza, a quelli che ripropongo un altro modello elettorale, dal simil tedesco al proporzionale puro, a quelli che mirano ad inserire un premio di maggioranza. No di Fiano anche alle proposte di modifica che prevedono l'ineleggibilità di particolari categorie come i magistrati o i presidenti di Regione, che inseriscono modifiche nel rapporto tra la legge elettorale e i partiti, che prevedono nuove norme di specialità per le Regioni, dal Trentino Alto Adige o a tutela di altre minoranze linguistiche, che cambiano l'assetto della scheda elettorale o prevedono nuove modalità di effettuazione dello spoglio. "Sono contrario alle preferenze e all'abolizione delle pluricandidature", ha ribadito Fiano intervenendo in commissione. 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Centrosinistra, Renzi sente Prodi: "Colloquio lungo e cordiale". Fassino incontra Pisapia

Il segretario Pd assicura: "Avremo una coalizione di qualità". L'ex sindaco di Torino: "Significativi passi avanti"

Ostia, ballottaggio M5S-Cdx tra allarme sicurezza e incubo astensionismo

Un voto che, a suo modo, rappresenta un test di rilevanza nazionale

Dibattito confronto tra le candidate presidenti del X Muncipio

Ostia,ballottaggio blindato ma si chiude senza big. Scintille Meloni-M5S

Al primo turno la candidata pentastellata Di Pillo è stata la più votata con il 30,21%, seguita da quella del centrodestra Picca con il 26,68%

Paolo Gentiloni e Walter Veltroni alla presentazione del libro "Quando"

Gentiloni: "Il centrosinistra sia largo e unito"

Il premier avverte: "Rifugiarsi nella nostalgia del passato è un rischio drammatico"