Domenica 08 Gennaio 2017 - 12:45

Legge elettorale, Pinotti: Rischio che tutti facciano melina

La ministra risponde all'intervista di Giachetti alla Stampa

Legge elettorale, Pinotti: Rischio che tutti facciano melina

"Credo sia una chiamata alla responsabilità anche degli altri partiti". Lo ha detto la ministra della Difesa Roberta Pinotti, a SkyTg24, commentando l'intervista di Roberto Giachetti a La Stampa. "Siamo tutti consapevoli - ha detto Giachetti - che questo esecutivo, peraltro guidato dal mio migliore amico, ha una durata limitata all'emergenza che ne ha decretato la nascita. Gli italiani vogliono un governo con una maggioranza omogenea che da anni non abbiamo".

"Il rischio che tutti dicano 'andiamo al voto' e poi facciano melina - ha sottolineato Pinotti - è un gioco a cui non vogliamo giocare. Ci siamo assunti la responsabilità del Governo e anche di fare la prima mossa sulla nuova legge elettorale. Ovviamente siamo disponibili a discutere, ma pensiamo che chi ha sostenuto il no al referendum deve dire adesso come vede il futuro dell'Italia sulla legge elettorale".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Montecitorio, fiaccolata in memoria di Giulio Regeni a due anni dalla sua morte

Regeni, Salvini vola da Al-Sisi: "Giustizia rapida per Giulio"

Il ministro dell'Interno in Egitto: "Il presidente ha assicurato che sarà fatta chiarezza"

Migranti, altri morti e scontro Open Arms-Salvini. Mattarella invoca 'accoglienza'

Una imbarcazione è affondata al largo del nord di Cipro e il bilancio è di almeno 19 morti. Un'altra nave con migranti a bordo bloccata di fronte alla Tunisia

Commissione Vigilanza Rai. Eletto il Presidente Alberto Barachini

Rai, Alberto Barachini: chi è il nuovo presidente della vigilanza

Giornalista, dal 1999 è cresciuto nella squadra Mediaset. Alle ultime elezioni politiche, Silvio Berlusconi lo ha voluto nella squadra dei candidati azzurri

Giustizia, il ministro Bonafede al Csm

Legittima difesa, Bonafede: "No alla liberalizzazione delle armi". M5S frena

Salvini precisa: "No pistole vendute in tabaccheria. Niente modello americano". Il premier Conte: "No alla giustizia privata"