Domenica 07 Maggio 2017 - 17:30

Lazio settebellezze: Samp travolta 7-3, Inzaghi in Europa

L'espulsione di Skriniar apre la strada alla goleada biancoceleste

Lazio settebellezze: Samp travolta 7-3, Inzaghi vola in Europa

 Non è durata neanche 20 minuti la sfida tra una Lazio sempre più lanciata verso l'Europa e una Samp che aveva solo l'obiettivo di fare bella figura. Quando l'arbitro Mazzoleni ha espulso il difensore centrale blucerchiato Skriniar per fallo netto in area sullo scatenato Keita concedendo a Immobile il rigore del 2-0 dopo il gol-lampo del solito Keita, i giochi si sono praticamente chiusi ma forse nessuno poteva immaginare un punteggio simile con un 7-3 che fa felice l'Olimpico e mortifica la squadra di Giampaolo. Più motivata ma soprattutto più forte la squadra di Simone Inzaghi, con ancora sulla pelle l'euforia post-derby. Il quarto posto viene blindato dai biancocelesti che hanno allungato sull'Atalanta fermata a Udine. Decisivo ancora una volta Keita, che piace a mezza Europa (anche il Siviglia sembra interessato) ma che per il momento continua a fare le fortune della Lazio. Suo il gol che sblocca la partita dopo appena 2': assist di Milinkovic per il taglio del senegalese che, a tu per tu con Puggioni, non sbaglia. La Samp prova a reagire ma le taglia le gambe quel rigore di Immobile: sembra che i doriani possano tornare in corsa quando dopo la mezzora il polacco Linetty, lasciato colpevolmente solo, beffa Strakosha ma è un'illusione che dura a stento pochi giri di lancette. Prima Hoedt segna la rete del 3-1 inserendosi di petto su sponda di Lulic da corner e poi, prima del 40', Mazzoleni assegna un secondo rigore alla Lazio per fallo del neo-entrato Regini (che aveva preso il posto di Schick) su Lulic. Dal dischetto segna Felipe Anderson che interrompe un lungo digiuno e di fatto chiude la partita ma non il tabellino dei marcatori. Al 45' arriva infatti anche il pokerissimo con la firma di De Vrij. L'olandese servito al limite da Biglia, piazza la sfera col destro sul secondo palo. Con la superiorità numerica nella ripresa la Lazio potrebbe dilagare. La Samp fa quel che può, cioè poco, i biancocelesti si divertono e affondano senza pietà. Il sesto gol al 20': assist del neo-entrato Patric che supera Regini e crossa per la testa di Lulic che mette in rete, il settimo ancora con Immobile dopo scambio con Keita. Conta solo per il tabellino il gol che subito dopo realizza Quagliarella che scatta sul filo del fuorigioco su assist di Regini e fissa il 7-2. Prima del fischio finale ancora un gol: fallo di Wallace su Torreira, non ha dubbi l'arbitro: è penalty per la Samp che Quagliarella trasforma per il definitivo 7-3.

 

www.sportevai.it

Scritto da 
  • LaPresse/Italia Media
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Rottura Lazio-Keita. Inzaghi: "Non si è presentato ad allenamento"

Rottura Lazio-Keita. Inzaghi: "Non si è presentato ad allenamento"

L'attaccante spagnolo di origini senegalesi non ha partecipato alla cena per festeggiare la Supercoppa

Finale Supercoppa 2016-2017 Juventus - Lazio

Supercoppa alla Lazio, Juve sconfitta 3-2 nel recupero

Botta e risposta Immobile-Dybala, decide il baby Murgia

Lazio, 'Keita-Calenda maiali': scritte offensive a Formello

Lazio, 'Keita-Calenda maiali': scritte offensive a Formello

Clima teso dopo la mancata convocazione del giocatore per la finale di Supercoppa di stasera

Lazio, Inzaghi: Supercoppa? Noi sfavoriti ma nel calcio non si sa mai

Inzaghi: Supercoppa? Noi sfavoriti ma nel calcio non si sa mai

"La Juve senza Bonucci? E' un giocatore grandissimo, ma credo che il livello sia rimasto intatto"