Mercoledì 11 Gennaio 2017 - 14:30

Lazio, Immobile assicura: Lotteremo per andare in Champions

Dall'attaccante parole di elogio per Simone Inzaghi: "Averlo come mister è uno stimolo in più"

Lazio, Immobile assicura: Lotteremo per andare in Champions

"Non so se andremo in Champions, ma lotteremo per arrivarci a tutti i costi, per arrivare più in alto possibile. Vogliamo migliorare quanto fatto finora". E' la promessa di Ciro Immobile, attaccante della Lazio, intervenuto in conferenza stampa a Formello. "Sappiamo che abbiamo davanti squadre attrezzate per giocare in Europa, sarà difficile. L'obiettivo della Lazio è arrivare in Europa, dovremo conquistarla sul campo", ha spiegato il giocatore, tra i protagonisti della stagione biancoazzurra. "Speravo di raggiungere la doppia cifra. Ci ho messo tutto me stesso, ho raggiunto un obiettivo importante e sono felice. Potevo fare più gol, ma come bottino per il girone d'andata non è male. Punto sempre a fare di più, sono autocritico", ha continuato Immobile, tornando al successo di domenica contro il Crotone, deciso da una sua rete. "Domenica la squadra aveva bisogno di vincere, avevamo avuto tante occasioni. Ho esultato con rabbia per la prima parata del portiere perché non ero riuscito a sbloccare la partita, non perché non riuscissi a trovare il gol da diverse gare. Il gol al novantesimo mi ha sbloccato, è stata una liberazione".

"Sarebbe bello e importante consolidare ciò che abbiamo fatto finora: 37 punti sono tantissimi, sono stati fatti da una squadra nella quale non credeva nessuno", ha proseguito l'attaccante rievocando poi il suo arrivo nella Capitale l'estate scorsa. "Non ho trovato un clima sereno. Il mister ha fatto un buon lavoro insieme alla Società e abbiamo riportato tanta gente allo stadio. Il nostro desiderio è continuare su questa strada, da squadra giovane possiamo ancora migliorarci. E' bello stupire tutti". "La squadra veniva da un'annata negativa, in estate non c'era entusiasmo. I veri tifosi - ha sottolineato - li abbiamo visti prima della partenza per Palermo e prima del derby. Ho parlato con loro e so quanto tengono alla squadra, quando le cose vanno male loro sono i primi a risentirne. Quest'anno non ci sono stati malumori, non ricordo gare in casa nelle quali siamo stati fischiati. Ci sono sempre stati vicini, ho trovato un ambiente familiare e sereno".

Dopo le esperienze non felici con Borussia e Siviglia Immobile è tornato a giocare con continuità. "Negli anni passati mi sono riposato, in questa stagione volevo giocare. Non soffro il fatto di giocare una gara a settimana. Io mi sono sempre allenato bene, sono stato bene fisicamente e il mister ha deciso di farmi giocare". Quanto al futuro, "ho quattro anni e mezzo di contratto con la Lazio, sono in una grande società che ha grandi obiettivi: non ho motivi per cambiare squadra. Lavoro per raggiungere il massimo che posso dare per questa maglia, lavorerò per migliorare il rendimento del girone d'andata".

Dall'attaccante parole di elogio per Simone Inzaghi: "Averlo come mister è uno stimolo in più. Ha giocato sempre in Serie A, mi dice in ogni gara quali sono i movimenti giusti da fare. E' un vantaggio per me averlo come tecnico. Si è creato un bel rapporto umano, mi ha voluto fortemente qui, mi ha dato fiducia. Quando ti senti così apprezzato, quando senti queste responsabilità, sei più motivato. Lui mi ha scelto e io cerco di dare il massimo per lui, per i compagni, per la maglia e per la gente". Infine una battuta su campionato e Nazionale: "Quest'anno è più acceso, non ci sono squadre che hanno preso il largo. La lotta per l'Europa è aperta ed emozionante. Ci sono tanti giocatori italiani in giro e per noi è motivo d'orgoglio. Con Ventura stiamo lottando per la qualificazione ai Mondiali e fa piacere avere a disposizione qualche giovane interessante in più".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Rottura Lazio-Keita. Inzaghi: "Non si è presentato ad allenamento"

Rottura Lazio-Keita. Inzaghi: "Non si è presentato ad allenamento"

L'attaccante spagnolo di origini senegalesi non ha partecipato alla cena per festeggiare la Supercoppa

Finale Supercoppa 2016-2017 Juventus - Lazio

Supercoppa alla Lazio, Juve sconfitta 3-2 nel recupero

Botta e risposta Immobile-Dybala, decide il baby Murgia

Lazio, 'Keita-Calenda maiali': scritte offensive a Formello

Lazio, 'Keita-Calenda maiali': scritte offensive a Formello

Clima teso dopo la mancata convocazione del giocatore per la finale di Supercoppa di stasera

Lazio, Inzaghi: Supercoppa? Noi sfavoriti ma nel calcio non si sa mai

Inzaghi: Supercoppa? Noi sfavoriti ma nel calcio non si sa mai

"La Juve senza Bonucci? E' un giocatore grandissimo, ma credo che il livello sia rimasto intatto"