Sabato 30 Gennaio 2016 - 17:15

Lazio: Certi di dimostrare regolarità operato

La squadra commenta l'inchiesta Fuorigioco aperta a Napoli

Lazio: Certi di dimostrare regolarità operato

"La S.S. Lazio spa è certa di poter dimostrare agli inquirenti, nei quali ripone la massima fiducia, la piena regolarità del suo operato, per avere il procuratore Alessandro Moggi agito su incarico della Società, formalmente conferito, ed essere stato retribuito attraverso bonifici bancari". E' quanto si legge in una nota sul sito della Lazio dopo l'apertura di una indagine per evasione fiscale e false fatturazioni nel mondo del calcio da parte della Procura di Napoli.

"I fatti addebitati alla Lazio, e per essa al suo presidente ed al consigliere delegato Moschini, riguardano i rapporti con il procuratore Alessandro Moggi, che ha assistito la società nel 2011, in occasione del trasferimento del calciatore Foggia alla Sampdoria e nel 2012 in occasione del trasferimento del calciatore Sculli al Genoa - precisa il club biancoceleste - L'accusa sostiene che i compensi erogati dalla Lazio al sig. Alessandro Moggi per i due trasferimenti per i quali aveva ricevuto formale incarico, sarebbero stati illegittimamente detratti dalla società come costi sostenuti, perché, ritiene che, pur essendo stati fatturati e pagati tramite bonifici bancari, le prestazioni oggetto di fattura sarebbero state rese dal Moggi a favore del calciatore e non della società.   L'ammontare delle imposte che sarebbero state evase attraverso la detrazione di tali costi è di euro 28.000,00, ripartiti nelle due annualità 2011 (euro 16.000,00) e 2012 (euro 12.000,00)", conclude la Lazio.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Roma - Sampdoria

Rinvii serie A: Samp il 19 settembre, Genoa il 31 ottobre

La Lega ha deciso le date delle partite contro la Fiorentina (a Marassi) e a San Siro col Milan

Presentazione Dazn

Sky, Dazn, Mediaset, Rai. Guida al caos del calcio in tv

Nuova distribuzione dello sport in tv. Non basterà più un solo abbonamento. Come districarsi