Sabato 16 Gennaio 2016 - 17:30

Latina-Novara finisce 1-0: decide Dumitru

Laziali si salvano e per il momento sono fuori dalla zona retrocessione. Il Novara scivola al quarto posto scavalcato dal Pescara

Dumitru festeggia il gol

Il Latina supera 1-0 il Novara a sorpresa nella 22/a giornata del campionato di Serie B. Un risultato che proietta i laziali per il momento fuori dalla zona retrocessione, mentre il Novara scivola al quarto posto scavalcato dal Pescara. Buon avvio del Novara ma la prima palla gol del match la crea il Latina, al 6' nerazzurri sfortunati: destro di Corvia, il palo salva i biancoazzurri. Dal quarto d'ora la gara entra in una fase di stanca che dura fino al 35', quando il Latina passa in vantaggio: Corvia innesca Dumitru, il numero 25 nerazzurro di prima intenzione supera Da Costa con un pregevole destro a giro che si infila nell'angolo lontano.

La ripresa parte con il Novara più disposto alla manovra, rispetto al primo tempo: i biancoazzurri, sotto di una rete, provano a fare la partita. Il Latina tiene bene il campo senza concedere nulla. In pieno recupero il Novara sfiora il pari con la punizione di Buzzegoli: palla sul palo con la deviazione di Ujkani.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Giro d’Italia U23: a Rubio la quinta tappa. Williams indossa la maglia rosa

Il colombiano chiude davanti al nuovo leader della generale e al kazako Natarov. Lontani gli italiani: Caiati, il migliore, è sedicesimo. Mercoledì la sesta giornata su LaPresse dalle 17:00

ENG, UEFA CL, Manchester City vs FC Liverpool

Da Guardiola 150mila euro per riparare la nave di Proactiva Open Arms

Un gesto importante per sostenere la ong catalana che si occupa di primo soccorso e salvataggi in mare

Calcio a 5, finali scudetto: l'Acqua&Sapone è campione d'Italia

Per gli abruzzesi è il primo tricolore. Battuta, dopo cinque partite e una serie intensissima, la Luparense detentrice del titolo. Sesto scudetto per Edgar Bertoni, che raggiunge Humberto Honorio, capitano dei veneti

Astori, secondo la nuova perizia il giocatore non è morto nel sonno, è stata 'tachiaritmia'

Forse il capitano della Fiorentina si sarebbe salvato se avesse condiviso la camera con qualcuno che poteva dare l'allarme