Martedì 05 Aprile 2016 - 10:15

Lagarde: Non c'è crisi globale, ma ripresa lenta e fragile

"Politica monetaria non può essere alfa e omega ripresa" dice la direttrice generale dell'Fmi

Christine Lagarde

La ripresa continua e l'economia globale non è in crisi, ma "rimane troppo lenta, troppo fragile e i rischi per la sua durata sono in aumento". Lo ha detto la direttrice generale del Fmi, Christine Lagarde, in un discorso all'Università Goethe di Francoforte. "Sia chiaro: siamo allerta, non in allarme. C'è stata una perdita di slancio della crescita", ha aggiunto Lagarde nel suo intervento preparato.

"Tuttavia, se i politici sapranno affrontare le sfide e agire insieme, gli effetti positivi sulla fiducia globale, e sull'economia globale, saranno sostanziali", ha spiegato ancora la numero uno del Fondo, che ha chiesto di accelerare le riforme economiche strutturali, un maggiore sostegno fiscale e di continuare le politiche monetarie accomodanti. Le osservazioni di Lagarde arrivano a sole due settimane dal meeting di primavera di Fmi e Banca mondiale.

 

RIPRESA. L'economia globale non deve commettere l'errore di non affrontare i problemi e i rischi strutturali, perché ogni Paese ha bisogno di "diverse azioni" e la politica monetaria espansiva da sola "non può essere l'alfa e l'omega della ripresa" ha detto Lagarde. "Possiamo fare meglio, dobbiamo fare meglio, ma questo deve essere portato avanti con politiche e la combinazione di politiche che siano più potenti", ha aggiunto Lagarde.

"Negli Stati Uniti la crescita è piatta, in parte a causa della forza del dollaro e nella zona euro gli investimenti sono bassi, è alto il tasso di disoccupazione e i bilanci deboli pesano sulla crescita, mentre in Giappone l'inflazione e la crescita sono più fiacchi del previsto", ha spiegato ancora la numero uno del Fondo, ricordando che negli ultimi sei mesi hanno pesato anche il rallentamento della Cina e gli effetti del calo del petrolio in Medio Oriente.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Perugia, bomba rudimentale in una busta davanti filiale Banca Etruria

Banca Etruria, tribunale annulla sanzioni: "Consob sapeva da fine 2013"

La Corte ha cancellato parte delle sanzioni, pari a 2,8 milioni di euro, inflitte lo scorso anno

Sciopero Ryanair 25 luglio 2018

Ryanair, verso un venerdì di scioperi dei piloti in Europa

Tagliati circa 400 dei 2.400 voli europei previsti, per un totale di circa 55 mila passeggeri coinvolti

Presentazione dei risultati raggiunti da Agenzia delle entrate nel 2017.

Fisco, riscossione in vacanza: ad agosto stop a un milione di atti

Al primo posto per numero di atti rimandati a settembre c'è la Lombardia