Sabato 21 Novembre 2015 - 15:00

La Pro Vercelli doma il Como 2-0

I lariani cadono nella sfida salvezza contro i piemontesi che si impongono con i gol di Germano e Mustacchio.

Mustacchio, l'autore di una delle due reti

Successo casalingo per la Pro Vercelli nella sfida salvezza 14/esima giornata di Serie B. La squadra allenata da Foscarini ha superato il Como, ultimo in classifica 2-0: decidono le reti nel primo tempo di Germano e Mustacchio. Nei piemontesi al Piola tridente con Di Robertom Marchi e Mustacchio, mentre nei lombardi Ebagua e Ganz sono supportati da Sbaffo 'trequartista'. Nei primi minuti Marchi impegna subito Scuffet ma all'11. L'ex Udinese deve capitolare: cross dalla sinistra di Marchi e colpo di testa vincente di Germano. Al 23' replica Como con Sbaffo che impegna con un bolide Pigliacelli. Il Como preme per il pari ma al 32' arriva il 2-' per la Pro: angolo di Di Roberto e colpo di testa killer di Mustacchio. Nel finale doppio miracolo di Pigliacelli, prima su Ganz e poi su Ebagua.  >Nella ripresa primi quindici minuti molto blandi, con la Pro che gestisce e prova a chiudere al 65', ma Marchi mette sul fondo l'assist di Mustacchio. Nel finale nessuna occasione degna di nota. I piemontesi salgono a 17 punti, mentre i lariani restano il fanalino di coda della Serie B con soli 8 punti.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Il Calendario della Serie B 2018-2019

Giornata per giornata tutte le partite del campionato cadetto che parte a 19 squadre

Serie B, via al campionato a 19 squadre: ecco il calendario

Ok della Figc mantenendo inalterato il numero delle promozioni (3 squadre) e delle retrocessioni (4 squadre)

FBL-WC-2018-OPENING-CEREMONY

Ronaldo ricoverato a Ibiza: in ospedale per una polmonite

Le condizioni dell'ex attaccante di Milan e Inter sarebbero già in netto miglioramento

FBL-WC-2018-MATCH64-FRA-CRO

Calciomercato, sfuma Modric: Inter torna su Rafinha. Milan cede Silva e Locatelli

Ausilio fino all'ultimo proverà a chiudere l'operazione, ma valuta già un piano B. In casa Juve Pjanic sempre più vicino al rinnovo