Giovedì 28 Dicembre 2017 - 20:00

La prima volta senza Giulio: prossima legislatura "orfana" di Andreotti

Figura tra le più discusse della politica italiana, ha occupato un seggio in parlamento dalla Costituente in poi

Giulio Andreotti

Con la fine della XVIII legislatura si chiude un pezzo della storia politica italiana. La prossima, la XVIII, sarà la prima senza Giulio Andreotti sugli scranni del Parlamento.

Dal 1945, quale componente della Consulta Nazionale, al 2013 l'uomo politico italiano fra i più conosciuti, amati ma anche discussi, fu sempre presente nelle assemblee legislative.

Deputato nell'Assemblea Costituente dalla I alla X legislatura, fu senatore a vita dalla X alla XVI e seppure per pochi mesi anche in quest'ultima, la XVII. Andreotti morì il 6 maggio del 2013, 52 giorni dopo l'inizio della legislatura appena andata in archivio. 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Centrodestra, firmato programma Cav-Salvini-Meloni ma è scontro con Fitto

E nell'ipotetico governo Berlusconi, Matteo Salvini potrebbe essere scelto come ministro dell'Interno

Silvio Berlusconi ospite a "Quinta Colonna"

Berlusconi e la gara di pipì con Confalonieri: "Sulle scarpe? Hai vinto tu"

L'ex Cav racconta un aneddoto capitato durante una festa coi vecchi compagni di scuola

Paolo Gentiloni all'inaugurazione dell'anno accademico della Luiss

Gentiloni: "Non è tempo delle cicale. Nessun rischio instabilità"

Il premier all'inaugurazione dell'anno accademico della Luiss di Roma: "L'Italia è il Paese più coerente in Ue nonostante cambi governo"

Matteo Salvini annuncia l'ingresso di Giulia Bongiorno nella Lega

Salvini 'ingaggia' Giulia Bongiorno: "Sarà capolista della Lega"

L'avvocatessa: "Ho portato avanti delle battaglie stando nel mio studio, ma è in Parlamento che le cose si fanno"