Martedì 11 Aprile 2017 - 15:15

Nord Corea: Reagiremo ad azioni Usa. Trump: State cercando guai

Pyongyang: "L'aumento delle capacità militari di autodifesa è del tutto giustificato". Dura risposta degli Stati Uniti

Nord Corea: Pronti a reagire alle azioni di guerra degli Usa. Trump: State cercando guai

Non si è fatta attende la risposta di Donald Trump allo sfoggio 'muscolare' della Nord Corea che in mattinata si era detta pronta a reagire alla presenza di portaerei Usa nella sua zona di influenza. Il presidente americano ha risposto nello stesso tono, mostrando il petto con un tweet molto duro, che getta acqua sul fuoco: "La Corea del Nord cerca guai. Se la Cina decide di aiutare sarebbe magnifico. Altrimenti, risolveremo il problema senza di loro" ha scritto Trump su Twitter.

 

In mattinata le parole di Pyongyang: "Se gli Stati Uniti osano optare per un intervento militare, come un 'attacco preventivo' e la 'rimozione del quartier generale', la Corea del Nord è pronta a reagire a ogni tipo di guerra desiderato dagli Usa" aveva detto un portavoce del ministero degli Esteri nordcoreano, secondo quanto riportato dall'agenzia stampa Kcna. La Corea del Nord, dopo l'invio della portaerei nucleare americana 'Carl Vinson' al largo della penisola asiatica, parla di "mosse sconsiderate di Washington per invadere" il Paese, che hanno raggiunto "una seria fase". "La grave situazione prevalente dimostra ancora una volta che la Corea del Nord era del tutto giustificata ad aumentare in ogni modo le sue capacità militari di autodifesa", ha sottolineato il portavoce del ministero degli Esteri, "l'amministrazione Trump è abbastanza stupida da schierare forze strategiche sorprendenti una dopo l'altra in Corea del Sud, parlando di 'pace con la forza delle armi', ma la Corea del Nord rimane impassibile". "Prenderemo le più dure contromisure per difenderci", ha rimarcato il portavoce.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Barcellona, il racconto di un italiano: "È stato terribile"

Alessio Stazi, un ragazzo italiano, era sulle Ramblas durante l'attentato e racconta su Facebook la paura e la rabbia

Roma, la photocall del film 'Tutte Lo Vogliono'

Attentato a Barcellona, il cordoglio delle celebrità. Incontrada: "Terrore nel mio cuore"

Non solo Vanessa Incontrada. Da Jennifer Lopez a Fedez, gli artisti inviano amore e preghiere alle vittime e le loro famiglie

Segretario della Lega Nord Matteo Salvini partecipa al presidio per la chiusura della moschea di via Cavalcanti

Attentato a Barcellona, le reazioni della politica italiana. Salvini: "Niente pietà per questi vermi"

Il pensiero dei politici italiani a Barcellona, dopo l'attentato sulle Ramblas

Barcellona, auto sulla folla sulla Rambla

Attentato a Barcellona, van contro folla sulle Ramblas. Almeno 13 morti e 100 feriti

Isis rivendica l'attacco. La Farnesina conferma che c'è il rischio che alcuni italiani siano coinvolti