Mercoledì 25 Ottobre 2017 - 22:45

La Lazio domina a Bologna, poi si spaventa: 1-2

Canti fascisti da parte di un gruppo di ultras laziali. Lulic: gol, autogol e lite con Inzaghi per la sostituzione. Di Milinkovic Savic il primo gol della Lazio. Immobile sbaglia un rigore

Bologna - Lazio

Vince e convince la Lazio al Dall'Ara. I biancocelesti battono 1-2 il Bologna, e si confermano nei primissimi posti della classifica. Simone Inzaghi smentisce le voci di un possibile turnover, e schiera gli inamovibili; Donadoni invece fa rifiatare il punto di riferimento Rodrigo Palacio, a vantaggio di Mattia Destro.

Non è una grande mossa, poiché i padroni di casa risentono l'avvicendamento offensivo. L'intelligenza tattica dell'ex Inter, è unica e indispensabile per gli schemi di gioco dei felsinei, che si ritrovano ad inseguire il pallone per tutta la gara. Resta da capire dove realmente potrà piazzarsi la favola biancoceleste, che esprime un gioco armonioso, divertente e collaudato. Simone Inzaghi sta incantando, macinando gioco e spazzando via gli avversari. Il match si incanala subito nei binari giusti, ed al 4' è già 0-1: Lulic serve Milikovic-Savic, che dal limite dell'area lascia partire un arcobaleno di destro, dove non può arrivarci Mirante. Il fraseggio stretto e il gioco in velocità degli ospiti porta al calcio di rigore, per un'ingenuità di Masina. Dal dischetto si presenta il capocannoniere Ciro Immobile, che pecca di precisione e colpisce il palo, lasciandosi sfuggire una ghiotta occasione per allungare in classifica marcatori.

L'errore dagli undici metri non scalfisce le geometrie della Lazio, che al 28' raddoppia: stavolta è l'ottimo Luis Alberto a suggerire l'assist vincente a Senad Lulic, che va incontro al pallone e sorprende di testa l'uscita scriteriata di Mirante, per lo 0-2. Il Bologna è annichilito e a complicare ulteriormente i piani di Donadoni c'è il risentimento muscolare di Donsah, uno degli uomini più in forma tra le fila dei padroni di casa. Il ghanese è rimpiazzato da Nagy.

Partita apparentemente chiusa, ma il Bologna nella ripresa entra con un piglio totalmente diverso. Passano cinque minuti e Lulic combina un mezzo pasticcio: il bosniaco nel tentativo di anticipare Pulgar, insacca nella propria porta in scivolata, cogliendo di sorpresa Strakosha. Inerzia della partita completamente capovolta e Bologna che adesso crede nella rimonta. Simone Inzaghi sostituisce Lulic, che si fa prendere dal nervosismo inveendo contro il proprio tecnico. Attimi di tensione, con l'esterno laziale che forse aveva ancora nella mente l'errore di qualche minuto prima.

Entra anche Nani, per Luis Alberto; Donadoni si gioca il jolly Okwonkwo, sperando di sfruttare la velocità del nigeriano. La girandola di cambi si conclude con Patric, che rileva Marusic. I biancocelesti reggono gli ultimi assalti del Bologna, che mostra generosità nel secondo tempo, ma nell'economia del risultato fa pesare la totale assenza di cattiveria agonistica del primo tempo. Il match ball capita sui piedi di Parolo, che fallisce clamorosamente da pochi passi, una sorta di rigore in movimento. Finisce col trionfo della Lazio, l'ottavo in 10 partite disputate. Inzaghi tiene il terzo posto a quota 25 punti, a braccetto con la Juventus, a meno 3 dalla vetta; per il Bologna il rammarico di aver sprecato diverse chance, con poca lucidità.

BOLOGNA-LAZIO 1-2.

RETI: Milinkovic-Savic (L) al 4', Lulic (L) al 29', autogol di Lulic (L) al 50'

BOLOGNA: Mirante; Masina, De Maio, Helander, Krafth; Pulgar, Crisetig (dal 25' st Falletti), Donsah (dal 42' pt Nagy); Krejci (dal 35' st Okwonkwo), Verdi, Destro. A disp: Da Costa, Brignani, Falletti, Maietta, Ravaglia, Valencia, Nagy, Poli, Di Francesco, Petkovic, Okwonkwo. All: Donadoni.

LAZIO: Strakosha; Bastos, De Vrji, Radu; Marusic (dal 45' st Patric), Parolo, Lucas Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic (dal 20' st Lukaku); Luis Alberto (dal 28' st Nani); Immobile. A disp: Vargic, Guerrieri, Lukaku, Ramos, Murgia, Patric, Jordao, Nani, Di Gennaro, Caicedo. All: S.Inzaghi. Arbitro: Massa di Imperia. Note: Ammoniti Masina (B), Bastos (L), Radu (L), Falletti (B), al 19' pt Immobile (L) ha sbagliato un rigore

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Roma - Lazio

Roma-Lazio, le pagelle: Nainggolan condottiero, Immobile leone

Perotti il migliore nei giallorossi, prestazione sufficiente per Parolo

Roma - Lazio

Serie A, Roma vince il derby e si siede al tavolo delle pretendenti allo scudetto

A segno Perotti e Nainggolan, non basta Immobile. E la squadra di Di Francesco si siede al tavolo delle pretendenti allo scudetto

Bologna - Crotone

Il Crotone espugna il Dall'Ara in rimonta: Bologna ko 3-2

Seconda vittoria di fila per il Crotone, la prima in trasferta

Roma - Bologna

Serie A, super El Shaarawy fa volare la Roma: Bologna ko all'Olimpico

Decide al 33' del primo tempo un gol dell'attaccante giallorosso, ma ancora una volta la retroguardia si conferma punto di forza