Martedì 24 Maggio 2016 - 16:30

Fiorentina scarica Pradè: Non è più il nostro direttore sportivo

Della Valle ha deciso di non rinnovargli il contratto in scadenza il 30 giugno

 Daniele Pradè

Daniele Pradè non è più il direttore sportivo della Fiorentina. Lo annuncia il club toscano in una nota sul proprio sito ufficiale, spiegando di aver deciso di non rinnovare il contratto in scadenza il 30 giugno dopo quattro anni di collaborazione. "Un grazie sentito a Daniele Pradè per il periodo  trascorso insieme alla nostra Società, che anche grazie alla sua esperienza e alla sua professionalità, oltre che alle sue doti umane, ha raggiunto obiettivi da protagonista - ha dichiarato il patron Andrea Della Valle - Da parte mia il miglior augurio per il raggiungimento di traguardi altrettanto importanti".

"Ringrazio in primis la famiglia Della Valle per la fiducia e il supporto che mi hanno sempre trasmesso in questi quattro anni trascorsi insieme - ha spiegato invece Pradè - Un'esperienza prima di tutto umana oltre che professionale, che mi ha arricchito come persona. Un ringraziamento inoltre a tutte le persone che hanno collaborato con me in questo periodo, e che hanno contribuito a svolgere al meglio la mia professione. Grazie alla città e ai tifosi che mi hanno 'adottato' facendomi sentire a casa". ha concluso l'ormai ex direttore spotivo della Fiorentina.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Sampdoria - Fiorentina

Serie A, ciclone Quagliarella: Sampdoria cala tris a Fiorentina

I genovesi volano in classifica piazzandosi sempre più in zona Europa League in attesa del recuperò di mercoledì

Fiorentina - Inter

Serie A, Simeone replica a Icardi: Fiorentina-Inter 1-1 nell'anticipo

I nerazzurri salgono a 42 punti, con la Roma a 39 e due gare in meno. Icardi si conferma bestia nera per la Fiorentina, decimo centro contro i viola. Meglio gli uomini di Pioli

Fiorentina vs Milan

Serie A, Calhanoglu replica a Simeone: Fiorentina-Milan 1-1

Partita equilibrata, risolta in tre minuti dal botta e risposta fra Simeone e Calhanoglu