Mercoledì 15 Giugno 2016 - 20:30

La Fed lima le stime del Pil Usa: +2% nel 2016 e 2017

A marzo la Fed stimava un Pil al +2,2% quest'anno, al +2,1% il prossimo e al +2% nel 2018

La Fed lima le stime del Pil Usa: +2% nel 2016 e 2017

La Federal Reserve ha limato le stime di crescita del Pil degli Stati Uniti per il 2016 e il 2017. Secondo le proiezioni mediane della Banca centrale, la crescita Usa dovrebbe attestarsi al 2% nel 2016, nel 2017 e nel 2018. A marzo la Fed stimava un Pil al +2,2% quest'anno, al +2,1% il prossimo e al +2% nel 2018.

 La Fed ha inoltre alzato le stime sull'inflazione nel 2016, portando la previsione sui prezzi al consumo al +1,4% dal +1,2% previsto marzo. Invariate invece le proiezioni sul 2017 e sul 2018, rispettivamente al +1,9% e al +2,0%. L'inflazione core è stata rivista al +1,7% nel 2016 e al +1,9% nel 2017, mentre non è stata toccata al previsione del +2,0% per il 2018. A marzo la Banca centrale Usa vedeva un'inflazione core, depurata delle componenti volatili di alimentari ed energia, al +1,6% quest'anno e al +1,8% nel 2017. Secondo la Fed il tasso di disoccupazione sarà al 4,7% nel 2016, al 4,6% il prossimo anno e al 4,6 nel 2018. Tre mesi fa le proiezioni erano rispettivamente 4,7%, 4,6% e 4,5%.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

UniPegaso. Firma di una convenzione tra la UIL Pensionati e l'Università Telematica Pegaso

Uil Pensionati, Bellissima: "Sfida partecipazione e patto coi giovani"

Il Segretario generale presenta il congresso nazionale dal 22 al 25 maggio a Salsomaggiore Terme

Cedono le banche, Borsa in calo

Borsa, Milano in altalena: in pareggio senza i dividendi

Piazza Affari parte con un -2,1%. Poi risale a -0,2% con lo stacco delle cedole che pesa per l'1,71%. Quindi ricade verso -1,50%

Assemblea ordinaria degli azionisti di Banca Monte dei Paschi di Siena

Mps perde ancora quota in Borsa, pesano le parole di Borghi

A scatenare le vendite l'intervento del leghista sulle intenzioni del futuro governo M5S-Lega per la banca senese