Lunedì 18 Gennaio 2016 - 14:15

Camusso: Per licenziare fannulloni regole esistono già

La segretaria della Cgil si scaglia contro la proposta di Renzi sul licenziamento entro 48 ore

Camusso: Per licenziare i fannulloni le regole esistono già

"Le regole per licenziare i cosiddetti fannulloni "ci sono già: mi piacerebbe che il governo dicesse perché non funzionano". Lo ha detto il segretario della Cgil, Susanna Camusso, a margine di una conferenza stampa alla stazione di Roma Termini. "Sennò - ha aggiunto Camusso, è una campagna, si chiama propaganda". Il segretario generale della Cgil vede il rischio di "inventare una campagna che fa sembrare che i 3 milioni di lavoratori del pubblico impiego siano tutti nulla facenti, dei truffatori dello Stato: così si fa del male".

A Camusso è stato chiesto se i fannulloni vanno puniti. "Lo abbiamo detto in tutte le salse - ha sottolineato lei - lo abbiamo detto per Roma la prima volta, lo abbiamo detto per San Remo, lo abbiamo detto ancora per Roma", ha aggiunto il segretario generale della Cgil, riferendosi ai vari casi fatti emergere negli ultimi mesi dalla stampa. "Così come ho detto con altrettanta nettezza che se un Comune il 50% delle persone non va a lavorare, è un problema in più", ha aggiunto.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ultimo elettrizzante appuntamento con la Porsche Carrera Cup Italia 2017

All’Autodromo di Monza due emozionanti giornate di gare in diretta su Eurosport 2 e DMAX

Mp & Silva, Seamus O'Brien nominato Presidente e CEO del gruppo

La media company leader nella distribuzione di diritti sportivi a livello globale annuncia nuove nomine

Il Governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco al Meeting di CL Comunione e Liberazione

Bankitalia, per Visco più vicina la riconferma

Difficile che Mattarella e Gentiloni vogliano darla vinta a Renzi nominando un nuovo inquilino di via Nazionale

Crisi Alitalia - Aerei Alitalia atterrano e decollano dall'aeroporto di Fiumicino

Alitalia chiede nuova cassa integrazione per 1.800 dipendenti

Coinvolti 100 comandanti, 90 piloti, 380 assistenti di volo e 1.230 personale di terra