Giovedì 20 Aprile 2017 - 14:30

Tribunale Ivrea: Uso improprio del cellulare causa tumore al cervello

L'Inail è stata condannata dal tribunale a pagare un'indennità alla vittima, colpita dal cancro nel 2010

L'uso improprio del cellulare causa tumore al cervello: a Ivrea una sentenza storica

"Per la prima volta una sentenza riconosce il nesso di causa tra l'uso improprio del cellulare e il tumore al cervello. Ora crediamo sia necessario riflettere su questo problema e adottare le giuste contromisure. Anche a livello politico e legislativo". Lo hanno dichiarato gli avvocati Renato Ambrosio e Stefano Bertone, dopo la sentenza di primo grado del Ttribunale di Ivrea, del 30 marzo, che ha riconosciuto la correlazione tra il prolungato e improprio utilizzo del telefono cellulare e la comparsa di un tumore al cervello.

I due legali rappresentavano un dipendente di una grande azienda di telefonia che per 15 anni ha utilizzato per circa 3-4 ore al giorno il cellulare: nel 2010 l'uomo è stato colpito da un tumore al cervello.

Nella sentenza di marzo il tribunale di Ivrea ha condannando l'Inail al pagamento di un'indennità di circa 500 euro al mese per tutta la vita della vittima.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Papa Francesco in visita al Cairo

Messa del Papa al Cairo: Unico estremismo per credenti è quello della carità

Trentamila fedeli all’Air Defense Stadium. Il Pontefice: Vera fede ci porta a difendere i diritti degli altri

inquinamento e traffico - immagini generiche

Smog, il legale che ha battuto Gb: Italia rischia sanzioni Ue

Ugo Taddei, avvocato dell'associazione ClientEarth, non è stupito all'indomani dell'ultimatum della Commissione Europea

si svolge al Bergamo Science Center la tradizionale Festa Della Polizia

Allarme bomba a Torino: chiusa stazione metro Porta Nuova

Un pacchetto abbandonato nell’atrio dell’ingresso di piazza Carlo Felice ha fatto scattare le misure di sicurezza

Una bandiera delle SS a Nizza ma e' solo un set di un film sulla seconda guerra mondiale

La Spezia, smantellata cellula neonazista: 6 indagati

L'accusa è di associazione finalizzata all'incitamento alla discriminazione e alla violenza per motivi razziali, etnici e nazionali