Mercoledì 21 Dicembre 2016 - 18:30

L'ultimatum di Speranza a Poletti: Via i voucher oppure sfiducia

Giorni duri per il ministro, già nella bufera per le frasi sui giovani all'estero

L'ultimatum di Speranza a Poletti: Via i voucher oppure sfiducia

"Lettera aperta al ministro Poletti: via i voucher o sfiducia". L'esponente della minoranza Pd, Roberto Speranza, si rivolge al ministro del Lavoro Giuliano Poletti, già nella bufera per le frasi sui giovani all'estero, che "sarebbe meglio non avere tra i piedi". Alcuni parlamentari d'opposizione hanno depositano una mozione di sfiducia contro Poletti, che oggi ha detto di non voler dimettersi. La lettera aperta è stata pubblicata oggi dall'Huffington Post.

"Caro Poletti, le tue parole sui giovani italiani che vivono all'estero sono sinceramente indifendibili - scrive Speranza sull'Huffington Post -. In queste ore hanno provocato sgomento e rabbia dentro la generazione più debole del nostro Paese. Una generazione che purtroppo vede poche prospettive nell'incertezza del futuro e troppe ansie e preoccupazioni nella durezza del presente".

"Hai visto gli ultimi dati sui voucher - incalza l'esponente dem -. Sono drammatici e contraddicono gli intenti del Jobs act. 121,5 milioni di buoni sono stati venduti nei primi 10 mesi del 2016, per fine anno arriveremo intorno ai 150 milioni. È una nuova forma inaccettabile di precarietà".

"Un ministro si può sfiduciare solo per una frase sbagliata? Alcuni pensano di sì. Io non ne sono convinto. Forse è solo propaganda. Ma quello di cui invece sono molto convinto è che il ministro del lavoro non può continuare a non vedere che nel fiume di questa nuova precarietà stiamo perdendo un'intera generazione. E questo sì che varrebbe la sfiducia", conclude Speranza.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Scuola, ministra Fedeli: "Portare l'obbligo scolastico a 18 anni"

Scuola, ministra Fedeli: "Portare l'obbligo scolastico a 18 anni"

"Si dovrebbe fare una rivisitazione complessiva dei cicli scolastici da un punto di vista della qualità"

Bormio, il comizio di Matteo Salvini

Ius soli, Lega contro Papa: Lo faccia in Vaticano

Il centrodestra, senza entrare nel merito, prende le distanze dalla legge, mentre la Lega è durissima

Paolo Gentiloni al Meeting di Rimini 2017

Terrorismo, Gentiloni: Nessuno salvo, non rinunceremo a libertà

All'indomani delle minacce Isis all'Italia, il premier e il ministro degli Affari Esteri parlano della sicurezza in Italia

Palazzo Chigi - Consiglio dei Ministri

Ius soli, Gentiloni riapre partita: Conquista di civiltà. Salvini: Follia

"Diventando cittadini italiani si acquisiscono diritti ma anche doveri", dice il premier. Durissima la risposa della destra