Martedì 14 Novembre 2017 - 13:00

L'Onu contro la politica europea sui migranti: "Disumano rimandarli in Libia"

L'Alto Commissario Zeid Ra'ad Al Hussein prende posizione sui centri di detenzione: "Offesa alla coscienza dell'umanità"

Libia, migliaia di migranti al Centro di detenzione di Sabratha

La politica dell'Unione europea di assistere la guardia costiera libica per intercettare nel Mediterraneo e riportare indietro i migranti è disumana. È quanto afferma l'Alto commissario delle Nazioni unite per i diritti umani, Zeid Ra'ad Al Hussein, esprimendo sgomento per l'aumento del numero di migranti trattenuti in condizioni orribili nei centri di detenzione in Libia. "La sofferenza dei migranti in detenzione in Libia è un'offesa alla coscienza dell'umanità", ha dichiarato il responsabile Onu per i diritti umani, aggiungendo che "quella che era già una situazione disperata è diventata adesso catastrofica". Zeid Ra'ad Al Hussein parla inoltre di "orrori inimmaginabili sopportati dai migranti in Libia".

Il tema è stato sollevato da diverse organizzazioni umanitarie dopo le restrizioni sull'intervento per salvare i migranti in mare. Le partenze dalle coste libiche sono drasticamente diminuite, ma il flusso dai paesi dell'Africa centrale è proseguito. Risultato: i centri di detenzione libici sono sempre più affollati e lì il livello di vita è subumano e la violenza (stupri, pestaggi, omicidi) inimmaginabile.

Loading the player...
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Tunisia.Rifugiati libici

Libia, 100 migranti chiusi in un tir: sei bimbi e due adulti morti soffocati

Le vittime, secondo quanto riportano le autorità libiche, sono morte a causa dei fumi della benzina

Thailandia, Musk attacca sub: "Pedofilo". Lui pronto a fare causa

Le accuse dell'ad di Tesla dopo che il sommozzatore ha bocciato la sua offerta di fornire un sottomarino in miniatura per estrarre i calciatori

SUMMIT G8 - IL PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI  BILL CLINTON STRINGE LA MANO A VLADIMIR PUTIN

Un leader russo, quattro presidenti Usa: Putin e i rapporti con Washington

Relazioni altalenanti nel bene e nel male, ma mai rapporti duraturi. Ecco i precedenti e la situazione attuale con Trump

Summit a Helsinki, Putin: "No interferenze in elezioni Usa". Trump: "Russiagate è una farsa"

Storico vertice nel palazzo presidenziale. Dal Russiagate alla Siria: tanti i nodi da sciogliere