Mercoledì 11 Ottobre 2017 - 09:15

L'Italia respira dopo l'Albania. Uva blinda Ventura: "Nessun problema"

Irlanda, Svezia, Grecia o Irlanda del Nord: sarà una di queste l'avversaria degli azzurri nei playoff. Martedì il sorteggio

L'Italia respira dopo l'Albania. Uva blinda Ventura: "Nessun problema"

Irlanda, Svezia, Grecia o Irlanda del Nord. Dovrebbe uscire da queste quattro squadre l'avversaria dell'Italia nei playoff per andare ai Mondiali di Russia 2018. Il sorteggio è in programma martedì 17 ottobre presso la sede della Fifa, a Zurigo. Gli Azzurri di Gian Piero Ventura ci arrivano dopo una campagna autunnale che ha segnato un passo indietro in termini di risultati rispetto alla scorsa stagione: una sconfitta contro la Spagna, un pareggio interno contro la Macedonia e due vittorie di misura contro Israele e Albania. Ma soprattutto, complici anche le tante assenze per infortuni a centrocampo (Marchisio, Verratti e De Rossi) e in attacco (Belotti), sono le prestazioni fornite sul campo dalla Nazionale a preoccupare maggiormente il ct e i tifosi. L'Italia non manca una qualificazione ai Mondiali dal 1958 e nell'unica occasione in cui si è trovata ad affrontare uno spareggio, nel 1997 contro la Russia, riuscì comunque a strappare il pass per Francia '98.

La vittoria contro l'Albania ha ridato un attimo di respiro a Ventura, sul cui futuro in azzurro si è già iniziato a dubitare. In Inghilterra si parla già di contatti fra la Figc e Conte per il dopo Mondiale. Per il doppio confronto di Novembre il primo obiettivo del commissario tecnico è di recuperare il maggior numero di infortunati, in particolare in mezzo al campo, e poi di ritrovare quell'entusiasmo e quella qualità di gioco che si era intravista prima della pausa estiva. Poi si spera che a novembre anche la condizione fisica generale sia migliore, anche perché qualsiasi sia l'avversario si tratta di squadre che fanno della componente fisica ed atletica la loro caratteristica principale.

Se fuori dalle porte di Coverciano il successo di misura strappato a Scutari non sembra aver ridestato entusiasmo attorno alla nazionale da parte di critica e pubblico, dall'interno la Figc fa quadrato attorno al proprio ct. "Non abbiamo un problema commissario tecnico, la Federazione ha intrapreso un percorso di cui è soddisfatta", ha assicurato il direttore generale Michele Uva parlando ai microfoni di Tutti Convocati su Radio 24. "Tutti dobbiamo fare un passo in avanti e uno laterale per aiutarci a vicenda, serve piena collaborazione - ha proseguito il vicepresidente Uefa - Ribadisco che la Federazione ha fatto una scelta di cui è pienamente convinta e non ci passa nemmeno per la testa una sostituzione di Ventura: sarebbe deleteria per il gruppo". In altri termini, si procede uniti e compatti verso l'obiettivo. La qualificazione alla Coppa del Mondo in Russia non può venir meno. A prescindere dal 4-2-4, dai tanti infortuni e dal (presunto) stato di crisi del calcio italiano.

Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Nazionale, Ancelotti dice no alla panchina. Il procuratore: "Non è interessato"

Tavecchio in un'intervista alle 'Iene': "La debacle è tecnica, non dormo da quattro giorni"

(SP)ITALY-MILAN-FOOTBALL-FIFA WORLD CUP QUALIFIER-ITALY VS SWEDEN

Nazionale, Ventura: "Profondo dispiacere, ma le sconfitte non hanno una sola verità"

L'ex ct azzurro parla per la prima volta dopo l'esonero: "Il mio successore riporti l'Italia in alto"

La Nazionale e gli scenari futuri: all'Italia che verrà serve ancora Buffon

Un nuovo capitolo a Coverciano per il portierone? Magari non subito, ma l'ipotesi inizia a farsi strada dopo il caos post Svezia

Nazionale, si punta su Ancelotti: Carletto il sogno per dopo-Ventura

E' l'ex tecnico del Bayern il candidato numero uno per la rinascita. Ma la strada per accalappiarsi un big come lui non è affatto in discesa