Venerdì 02 Settembre 2016 - 14:00

Istat: Crescita zero in 2° trimestre. Padoan: Uso selettivo risorse

Il prodotto interno lordo è rimasto invariato rispetto al trimestre precedente

Cernobbio, Forum The European House Ambrosetti a Villa d'Este

Nel secondo trimestre del 2016 il prodotto interno lordo (Pil) nella lettura finale, stando a quanto comunica l'Istat, è rimasto invariato rispetto al trimestre precedente ed è aumentato dello 0,8% nei confronti del secondo trimestre del 2015. La stima preliminare diffusa il 12 agosto 2016 scorso aveva misurato la stessa variazione congiunturale e una variazione tendenziale dello 0,7%, quindi un decimale in meno rispetto a quanto comunica oggi. La variazione acquisita per il 2016 è pari a +0,7%.

Migliora quindi anche la stima della crescita acquisita, dal +0,6% comunica ad agosto nella lettura preliminare. Dal lato della domanda interna, spiega l'Istat, i consumi nazionali sono stazionari in termini congiunturali, sintesi di un aumento dello 0,1% dei consumi delle famiglie e di un calo dello 0,3% della spesa della PA, mentre gli investimenti fissi lordi hanno registrato una flessione dello 0,3%. Le importazioni sono aumentate dell'1,5% e le esportazioni dell'1,9%. La domanda nazionale al netto delle scorte ha sottratto 0,1 punti percentuali alla variazione del Pil: si registrano contributi nulli per i consumi delle famiglie e delle Istituzioni Sociali Private (ISP) e per gli investimenti fissi lordi e un contributo negativo (-0,1 punti percentuali) per la spesa della Pubblica Amministrazione (PA). La variazione delle scorte ha contribuito negativamente per 0,1 punti percentuali, mentre l'apporto della domanda estera netta è stato positivo per 0,2 punti percentuali. Il valore aggiunto registra incrementi congiunturali nell'agricoltura (0,5%) e nei servizi (0,2%) mentre diminuisce (-0,6%) nell'industria. All'interno dei servizi si rilevano settori in flessione e settori in espansione: incrementi significativi riguardano le attività professionali e di supporto (0,5%) e quelle del comparto del commercio, trasporto e alloggio (0,4%); all'opposto, il calo più marcato riguarda le attività finanziarie e assicurative (-0,6%). 

PADOAN: USO MIRATO DI RISORSE PER CRESCERE. In legge di bilancio verrà fatto "un uso selettivo, motivato e mirato delle risorse a sostegno della crescita, della produttività e della competitività". Lo ha annunciato il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, intervenendo al Forum Ambrosetti di Cernobbio. "Ci aspettiamo che le imprese possano approfittarne al meglio", ha sottolineato Padoan.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Manovra, con Milleproroghe nuovo stop al servizio Flixbus

Manovra, con Milleproroghe nuovo stop al servizio Flixbus

La piattaforma serve oltre 3 milioni di italiani attraverso le aziende locali

Mark Fields lascia la carica di ceo

Ford, Mark Fields lascia la carica: James Hakett nuovo ceo

Fields ha deciso di ritirarsi da Ford sopo una carriera di successo

Patto Parigi-Berlino per rafforzare Eurozona: idee entro luglio

Patto Parigi-Berlino per rafforzare Eurozona: idee entro luglio

Gruppo di lavoro lanciato dal ministro Schaeuble con l'omologo Le Maire