Mercoledì 03 Agosto 2016 - 15:15

Video di minacce dell'Isis: obiettivi ebrei, Israele e poi Roma

Il Jerusalem Post ha mostrato le intenzioni di Wilayat Sayna, branca dell'Isis attiva nella zona del Sinai

L'Isis in un nuovo video minaccia ebrei, Israele e Roma

 Wilayat Sayna, branca dello Stato islamico nel Sinai, ha diffuso un nuovo video in cui dei jihadisti minacciano di colpire gli ebrei e Israele, per poi conquistare Roma. Lo ha riferito il Jerusalem Post. Intitolato 'Fiamma del deserto', il video mostra violenze contro obiettivi egiziani, mentre il narratore evoca attacchi passati nel Sinai come esempi di futuri attacchi contro gli occidentali. "Questo è solo l'inizio, e il nostro incontro sarà a Roma e Beit al-Maqdis (Gerusalemme)", dice la voce del filmato, citato dal Jerusalem Post. "Oh ebrei, aspettateci. La punizione sarà grave e presto pagherete un alto prezzo", minaccia il jihadista. Il video si conclude con le immagini di militanti che uccidono due militari egiziani, che l'Isis ha rivendicato di aver sequestrato ad Arish.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Brexit

Brexit, sì del Parlamento Ue all'accordo Londra-Bruxelles

Per Strasburgo l'uscita della Gran Bretagna è "legittima" e l'intesa è sufficiente per aprire la fase due dei negoziati

Un altro successo per Ariane 5. Lanciati nello spazio 4 satelliti Galileo

Sesta missione positiva nel 2017. I satelliti collocati perfettamente. Soddisfazione Avio (che produce i motori a propulsione solida): "Siamo player di riferimento per i lanciatori. Va avanti lo sviluppo del nuovo Vega C"

Members of Palestinian Hamas security forces survey the scene of an explosion in the northern Gaza Strip

Vertice dei Paesi Islamici: "Gerusalemme Est sia capitale della Palestina"

Il summit a Instabul. Israele bombarda postazioni Hamas a Gaza

Republican candidate for U.S. Senate Judge Roy Moore speaks during a campaign rally in Midland City

Alabama, vince Jones: sconfitto Moore, il candidato di Trump

Il repubblicano era uan figura contestata per le accuse di aver molestato delle adolescenti quando aveva 30 anni