Domenica 04 Giugno 2017 - 12:30

L. elettorale, saltano capilista bloccati e pluricandidature

Il capogruppo Pd Rosato: "Non ci sarà neppure il voto disgiunto"

L. elettorale, saltano capilista bloccati e pluricandidature

"L'intesa tra le quattro maggiori forze politiche che non si amano e che però hanno lavorato per chiudere un accordo sulla legge elettorale comporta alcune modifiche del testo sulla legge elettorale. La prima relativa ai capilista donne: ci sarà un rispetto della parità di genere con un rapporto 40-60 dei capilista (già previsto nel testo in relazione ai collegi uninominali), stiamo valutando norme per semplificare la raccolta delle firme. Stiamo lavorando sulla richiesta dei partiti più piccoli che chiedono di aver più strumenti per correre sui collegi, c'è un emendamento che prevede nel caso non si vinca nessun collegio, prima di far scattare il listino del proporzionale, si fa scattare il miglior perdente: i più piccoli non avrebbero quindi la lista bloccata. Il capolista bloccato non esiste più: riparte dai collegi vincenti e si passa poi alla lista del proporzionale. E non ci sono le pluricandidature. Non ci sarà neppure il voto disgiunto". Lo ha annunciato il capogruppo Pd Ettore Rosato a margine della commissione Affari costituzionali in merito all'accordo Pd-M5S-Lega-Fi sulla legge elettorale. "Su tutto questo c'è l'accordo a 4. Il voto disgiunto non ci sarà - ha aggiunto -. Le circoscrizioni diventano 28 (e non 29 come detto ieri, ndr) perché ne è stata tolta una al Veneto". Resta il numero dei collegi previsto dal subemendamento a prima firma di Alan Ferrari, vale a dire 232. E le pluricandidature non ci saranno, ha aggiunto il capogruppo, "ma ogni candidato potrà essere candidato sia sulla lista uninominale sia sulla proporzionale come avviene in Germania".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Camera dei Deputati - Voto di fiducia al governo Conte

Cdp, c'è l'accordo sulle nomine: l'ad sarà Fabrizio Palermo. Fumata bianca dopo il vertice a Palazzo Chigi

Sbloccato l'impasse. Di Maio prima dell'incontro: "Vogliamo il migliore, no a compromessi al ribasso"

Camera dei Deputati - Interpellanze urgenti

Ilva, Di Maio: "Procedura di gara un pasticcio. Avvierò un'indagine e chi ha sbagliato ne risponderà"

Calenda replica: "Responsabilità è mia, non ho bisogno di inventare 'manine'. Annulla la gara se la ritieni viziata"

Salvini querela Saviano. Lo scrittore: "Punito dissenso, bisogna reagire"

“Provi piacere a vedere bimbi morti in mare” la frase che ha scatenato l'ira del ministro

Governo, sulle nomine è stallo. E il vertice da Conte salta

Si arena la trattativa su Cassa depositi e prestiti: doppio veto M5S-Lega su Dario Scannapieco