Sabato 15 Ottobre 2016 - 16:15

L'assemblea di Bpm approva fusione con Banco Popolare

I voti a favore sono stati 7.314, contro 2.731 voti contrari, 142 astensioni e 11 non votanti

L'assemblea dei soci di Bpm approva fusione con Banco Popolare

 Anche l'assemblea dei soci di Bpm si è espressa a favore della fusione dell'istituto di credito con il Banco Popolare. I voti a favore sono stati 7.314, contro 2.731 voti contrari, 142 astensioni e 11 non votanti. Il progetto ha quindi ottenuto il 71,8% dei voti espressi a favore, contro una percentuale di contrari pari al 26,8%.

ROSSI: TEMEVO UN'ASSEMBLEA DIVERSA DA QUESTA. "Temevo potesse essere un'assemblea diversa da quella che è stata". Così Nicola Rossi, presidente del consiglio di sorveglianza di Bpm, commentando l'esito dell'assemblea dei soci. "Volevo che, qualunque fosse l'esito, avvenisse in questo modo", ha spiegato Rossi, aggiungendo che l'assemblea "non è stata tranquilla perché non dibattuta, ma civile per come si è dibattuta".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

A Ryanair flight is seen at Stansted Airport, northeast of London, Britain

L'Antitrust indaga e i piloti rifiutano l'accordo Ryanair

Il vettore ha anche rifiutato l'incontro con l'Enac

Una gigantesca bandiera dell'Unione Europea davanti al parlamento a Bucarest per il giorno europeo

Milano, workshop sulle nuove norme Ue su brevetti

Capire come funziona la gestione dei brevetti con le nuove norme europee, che rischiano di complicarsi con la Brexit

Francoforte, la conferenza stampa del presidente BCE Mario Draghi

Germania dalla Corte europea contro aiuti Bce alla zona euro

Il presidente della corte federale ha dichiarato che "esistono ragionevoli motivi' per credere che l'acquisto di titoli di Stato sia stato illegale

Silva International Investments acquista la media company SportBusiness Group

Con la nuova proprietà SportBusiness Group sarà una piattaforma ancora più ampia per la crescita e il successo, sia nei servizi esistenti che nelle nuove aree