Sabato 24 Giugno 2017 - 21:30

L'appello di Corbyn al Glastonbury Festival: Giustizia e pace nel mondo

Il leader del partito laburista britannico accolto come una rockstar dalla giovane folla

L'appello di Corbyn al Glastonbury Festival: Giustizia e pace

Il leader del partito laburista britannico, Jeremy Corbyn, in un intervento al Glastonbury Festival ha chiesto che ci siano "diritti umani, pace, giustizia e democrazia" nel mondo. Accolto come una rockstar dalla giovane folla, ha chiesto agli spettatori: "Sapete che la politica riguarda in realtà la vita quotidiana?". In risposta, ha ricevuto un'ondata di applausi. È stato soprattutto applaudito per i suoi commenti in difesa dei rifugiati e a favore dell'uguaglianza.

Diversi artisti e gruppi che hanno suonato al festival hanno espresso appoggio per Corbyn, il cui laburismo di sinistra contro molti pronostici ha avuto grande sostegno alle elezioni anticipate dove i conservatori della premier Theresa May hanno perso la maggioranza assoluta. Tra le star che si sono schierate in suo favore, il cantante dei Radiohead Thom Yorke, che ha detto: "Arrivederci Theresa, chiudi la porta quando esci".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

FILE PHOTO:    White House Director of Strategic Communications Hope Hicks, Chief Strategist Steve Bannon, Chief of Staff Reince Priebus  and Senior Advisor Stephen Miller follow U.S. President Donald Trump

Usa, ultimo giorno del consigliere Bannon alla Casa Bianca

Nel mirino i suoi stretti legami con i gruppi di estrema destra

Barcellona, minuto di silenzio per le vittime dell'attacco sulla Rambla

Terrorismo, l'esperto: "Fondamentale controllare web ma è molto dura"

Intervista a Gabriele Iacovino, coordinatore degli analisti del Centro Studi Internazionali dopo gli attacchi in Catalogna

Germania, attacco con coltello a Wuppertal: un morto e un ferito

La situazione è ancora poco chiara e la polizia parla di "testimonianze discordanti"

Finlandia, accoltella passanti urlando Allah Akbar: due morti

L'assalitore è stato arrestato dopo essere stato ferito alle gambe. Isis festeggia online ma polizia non conferma terrorismo