Giovedì 02 Febbraio 2017 - 15:15

Allarme di Orlando: 393 detenuti a rischio radicalizzazione

La maggioranza è nata in Tunisia e Marocco

L'allarme di Orlando: 393 detenuti a rischio radicalizzazione

"Sono complessivamente 393 i detenuti sottoposti ad analisi per rischio di radicalizzazione violenta o proselitismo in carcere, con un diverso grado di pericolosità, di questi 175 a forte rischio di radicalizzazione, 46 sono sottoposti a regime detentivo di alta sicurezza perchè accusati di terrorismo internazionale". Lo ha affermato il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, nel corso di un'audizione davanti alla Commissione Affari costituzionali della Camera. "La maggioranza è nata in Tunisia (115), Marocco (105), Egitto (27) - ha sottolineato il guardasigilli - Vi sono poi 14 soggetti nati in Italia di cui tre con cognome di origine straniera".

"Per 130 di tutti costoro non sono emersi segnali concreti di radicalizzazione; restano pero' sospettati e sottoposti ad osservazione. 88 soggetti, non ancora classificati come radicalizzati, hanno manifestato concreti e ripetuti atteggiamenti, anche in occasione di gravi attentati, che fanno presupporre vicinanza all'ideologia jihadista e quindi propensione alla attività di proselitismo e reclutamento", ha aggiunto.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Berlusconi incontra il Movimento animalista di Michela Vittoria Brambilla

Centrodestra, Berlusconi attacca ancora M5S. Meloni: "No voltagabbana"

Svolta animalista per l'ex Cav. Intanto Salvini ha incontrato il candidato di centrodestra al Pirellone Attilio Fontana

Paolo Gentiloni visita ai cantieri del Patto per le periferie a Modena

Pd, Gentiloni scende in campo. Renzi: "Suo governo promosso a pieni voti"

Il premier ha annunciato la sua candidatura nel collegio uninominale di Roma 1 alla Camera

Emma Bonino annuncia apparentamento con PD per le prossime elezioni

Centrosinistra, Bonino in coalizione con Pd: "Veri avversari anti-Ue Lega e M5S"

Dopo l'ok arrivato dalle liste Civica popolare e Insieme, anche +Europa dà fiducia ai dem

Presentazione della lista Potere al Popolo!

Potere al Popolo, Carofalo: "Con noi vera alternativa, anche a M5S"

Parla la leader della formazione nata a Napoli all'ex-Opg Occupato-Je so' pazzo