Lunedì 24 Luglio 2017 - 12:45

L'agenzia europea del farmaco a Milano: presentata la candidatura

Paolo Gentiloni al Pirellone con il sindaco Sala: Impegno nazionale e locale per l'Ema. Una grande occasione economica e di prestigio

Paolo Gentiloni al Pirellone di Milano

L'Ema a Milano. L'Italia ha deciso di presentare formalmente la candidatura di Milano per ospitare l'agenzia europea del farmaco (European Medicines Agency) che aveva sede a Londra na che, in seguito alla Brexit, deve cambiare sede. Il premier Paolo Gentiloni è oggi nel capoluogo lombardo a spiegare il punto di vista dell'Italia e a raccogliere consensi e pressione per portare a casa quella che sarebbe una grande opportunità economica oltre che di prestigio.

"Una grande opportunità che Milano e il nostro Paese mettono a disposizione dell'Europa - ha detto Gentiloni parlando al Pirellone durante la conferenza stampa di presentazione del dossier in base al quale l'Italia chiede l'assegnazione a Milano della nuova sede Emas -. Questa candidatura ha tutte le caratteristiche per essere una grande occasione per la Ue. La continuità del lavoro dell'agenzia è garantita, per la capacità di connessione che Milano ha. Poi le sinergie possibili con l'Efsa a Parma. Questo è un elemento di vantaggio per noi".

"Ci aspettiamo che il presidente del Consiglio lotti come un leone per portare a casa Ema". Gli ha detto subito dopo il sindaco di Milano, Giuseppe Sala. "Ce la giochiamo per vincere. Questa partita Milano, la Lombardia e l'Italia se la giocano per vincere. Abbiamo le condizioni per farlo". ha risposto il premier.

Ed è toccato a Sala spiegare i "plus" della candidatura milanese: "Il primo messaggio è che noi siamo convinti che Milano abbia veramente le carte in regola. A volte siamo timidi e non consideriamo abbastanza il nostro valore: viviamo in una città con 2.500 voli a settimana, 14 scuole internazionali, sanità e un sistema ospedaliero fondamentali. Entro un chilometro abbiamo 7mila stanze di hotel da offrire. Noi questa partita la vogliamo vincere. Abbiamo già portato a casa un grande risultato: lavorare insieme e riflettere sulla nostra qualità. Per Milano sarebbe veramente una consacrazione internazionale, a fronte di un percorso fatto in questi anni con Expo". E ancora: "Abbiamo dati macroeconomici straordinari in città: ridurre di un punto la disoccupazione in un anno non è poco. Stiamo molto, molto con i piedi piantati per terra. Sarebbe una consacrazione meravigliosa".

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Il Presidente Mattarella a Civitavecchia in occasione della partenza della "Nave della Legalità"

Il Colle non ci sta: "Tema non sono veti, ma diktat su Mattarella e Conte"

Trapelano malumori per la posizione di Di Maio e Salvini su Savona all'Economia

Antitrust, al via al 13mo convegno a Treviso

L'Antitrust: "No a blocco di Fb e Google, ma lotta alle pratiche scorrette"

Il presidente Pitruzzella illustra gli obiettivi dell'Autorità e le nuove battaglie da combattere

Quirinale, Consultazioni

Salvini: "Pace fiscale e autonomia le priorità". E insiste su Savona al Mef

Una persona che vuole ridiscutere le regole europee "è un vanto per l'Italia, non un disvalore"

Tumori al polmone, nuova macchina per la ricerca

Un test per fotografare il cancro: la nuova frontiera della lotta alla malattia

L'esame sfrutta il 'Tumor Mutational Burden', un biomarcatore che misura le alterazioni molecolari