Lunedì 30 Maggio 2016 - 15:15

Kim Jong-un a una partita basket tra Pyongyang e Pechino

È la prima volta che i media di stato informano sulla presenza del leader a un evento in cui è coinvolta la Cina dal luglio del 2013

Kim Jong Un

Il leader nordcoreano, Kim Jong-un, ha assistito a una partita di basket tra la squadra della Corea del Nord, Sobaeksu, e la selezione olimpica maschile della Cina. Lo ha reso noto l'agenzia di stampa Kcna. Kim, amante di questo sport, ha "espresso grande soddisfazione per il successo della partita giocata con profonda lealtà e una tecnica ammirabile", secondo quanto riporta l'agenzia statale che non ha specificato la data dell'incontro. La squadra di Pyongyang ha sconfitto Pechino per 82 a 73.

 

È la prima volta che i media di stato informano sulla presenza del leader a un evento in cui è coinvolta la Cina dal luglio del 2013, quando Kim visitò il cimitero dei soldati cinesi sepolti in Corea del Nord che combatterono nella guerra di Corea (1950-1953), secondo l'agenzia sudcoreana Yonhap. Le relazioni bilaterali tra i due Paesi sono peggiorate dopo i test nucleari e il lancio di missili balistici da parte di Pyongyang. Secondo alcuni analisti di Seul, questo gesto potrebbe essere un primo segno da parte di entrambi i paesi per risolvere le differenze, anche se un tale approccio sarà difficile in futuro imminente se Pyongyang non abbandonerà il suo programma nucleare.
 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Donald Trump riceve il presidente sudcoreano Moon Jae-in alla Casa Bianca

Nord Corea, Trump: "Possibile un rinvio del vertice con Kim"

L'incontro tra il presidente Usa e il leader nordcoreano è fissato per il 12 giugno a Singapore

Usa, il senato conferma Gina Haspel come direttore della CIA

Dazi, dopo la pace con gli Usa la Cina taglia tariffe su import auto

E intanto si avvicina la data in cui anche l'Unione Europea saprà la decisione di Trump

Siria, sette anni di guerra civile

Iraq, jihadista belga condannato a morte per appartenenza all'Isis

Nella prima udienza presso il tribunale di Baghdad si era dichiarato innocente

Australia, arcivescovo Wilson colpevole: coprì abusi sessuali negli anni '70

Si tratta del più alto prelato al mondo ad essere stato perseguito con successo per questo reato