Mercoledì 09 Novembre 2016 - 10:00

Katy Perry e Lady Gaga pregano per Usa dopo vittoria Trump

Sconforto e delusione per le sostenitrici di Hillary Clinton

Katy Perry canta per Hillary Clinton

Le star che erano scese in campo a favore di Hillary Clinton, iniziano pian piano a commentare i risultati delle elezioni presidenziali che vedono Donald Trump eletto 45esimo presidente degli Stati Uniti. La prima ad esprimersi, quando ormai il risultato era già vicino alla certezza, è stata Katy Perry, da sempre al fianco di Clinton. La popstar su Twitter ha scritto: "Spazzerò via con le lacrime le mie ciglia finte questa notte", accompagnato dal disegno di un cuore, di due mani giunte in preghiera e di una bandiera degli Stati Uniti. E ancora: "Non verremo mai messi a tacere" e "la rivoluzione sta arrivando".

 

 

Anche Lady Gaga, i cui account Twitter e Instagram avevano cambiato nome in '#VoteHillary', nella notte ha invitato i suoi follower a pregare per l'America e poi ha aggiunto: "In una stanza piena di speranze, saremo ascoltati. Niente può fermarci. Schieriamoci per la gentilezza, l'uguaglianza e l'amore".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Usa, 40° anniversario dalla morte di Elvis Presley a Memphis

Quarant'anni senza Elvis, omaggio dei fan davanti alla casa di Memphis

Una veglia in Tennessee in memoria del cantante che ha cambiato la storia della musica

Taylor Swift, her mother Andrea and attorney Jesse Schaudies react to the verdict being read in Denver Federal Court where the Taylor Swift groping trial goes on in Denver

Taylor Swift vince in tribunale contro dj che le palpò fondoschiena

Risarcimento simbolico di un dollaro per la cantante statunitense: "Deve servire da esempio per le altre donne che potrebbero essere riluttanti a denunciare"

Festival Federico Cesi, il suono dei borghi umbri diventa un concerto

L'Umbria raccontata dalla musica classica per un mese intero

Taylor Swift e le molestie sessuali: prima vittoria in aula contro il dj David Mueller

Taylor Swift e le molestie sessuali: prima vittoria contro il dj

I giudici hanno respinto la denuncia del disc jockey, che aveva accusato la cantante di averlo fatto licenziare senza giusta causa