Venerdì 15 Luglio 2016 - 18:15

Juventus, ufficiale l'ingaggio di Benatia dal Bayern Monaco

Il marocchino legato ai bianconeri fino a giugno 2017

Juventus, ufficiale l'ingaggio di Benatia dal Bayern Monaco

Medhi Benatia è ufficialmente un giocatore della Juventus. La società e il difensore marocchino, ufficializza in una nota il club bianconero, hanno siglato oggi un contratto che lega le parti fino al 30 giugno 2017. La Juventus, si legge, "comunica di aver perfezionato l'accordo" con il Bayern Monaco "per l'acquisizione a titolo temporaneo, fino al 30 giugno 2017, del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Medhi El Mouttaqui-Benatia a fronte di un corrispettivo di 3 milioni di euro da versare a seguito del rilascio del transfer internazionale". "Il contratto prevede, inoltre, la facoltà per Juventus di esercitare, entro il 30 maggio 2017, il diritto di opzione per l'acquisizione a titolo definitivo del calciatore per un corrispettivo di 17 milioni di euro pagabili in due esercizi", rende ancora noto il club torinese. Per Benatia si tratta del ritorno in Italia dopo le stagioni vissute con le maglie di Udinese e Roma.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Alla festa degli juventini spunta la bara di Insigne. Napoli: "Gesto grave"

Lo screenshot preso da un live di Douglas Costa: è polemica

Juventus vs Hellas Verona

Juve supera il Verona 2-1 tra festa scudetto e commozione addio Buffon

Tra lacrime e applausi, tra commozione e gioia, ora la festa bianconera può iniziare davvero

Juventus vs Hellas Verona, Buffon esce dal campo tra standing ovation e lacrime dello Stadium

Juve, gioia e lacrime per la festa scudetto e l'addio di Buffon

Applausi e lacrime, standing ovation, solo ed esclusivamente cuori, nessun bidone dell'immondizia

Roma - Juventus

Buffon, addio in perfetto stile Juve senza melodrammi e un tarlo

Diciassette anni con la medesima maglia sono (quasi) un record. Il futuro? Dietro una scrivania, in Federcalcio oppure ancora in gioco, ma all'estero