Sabato 21 Gennaio 2017 - 15:00

Juventus, Allegri: Abbiamo già vinto il campionato delle critiche

"Io lavoro per portare in fondo i risultati", ha detto il tecnico alla vigilia della sfida con la Lazio

Juventus, conferenza stampa Massimiliano Allegri

"Siamo in linea con l'andamento del campionato. Sicuramente quest'anno abbiamo già vinto il campionato delle critiche". Lo ha detto Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, nel corso della conferenza stampa alla vigilia della gara contro la Lazio. "Siamo primi e speriamo di rimanerci. Anche Roma, Napoli e Inter sono state costruite per vincere", ha aggiunto il tecnico bianconero.

"Io ormai sono abituato alla critiche. Al Milan mi criticavano, alla Juve mi criticavano. Io lavoro per portare in fondo i risultati, l'obiettivo è arrivare a marzo dentro tutte le competizioni", ha dichiarato ancora il tecnico. "Il campionato sarà una sfida affascinante, un testa a testa fino al termine della stagione", ha spiegato sempre il tecnico bianconero.

"Voglio rivolgere un pensiero alle persone dell'Abruzzo, terra a cui sono molto legato. Stanno vivendo momento tragici della loro vita", ha detto Allegri. 

TESTA ALLA LAZIO. "Prima di tutto complimenti a Inzaghi, la Lazio ha grande qualità e organizzazione. Sarà una partita equilibrata, siamo pronti per giocare una sfida importante e portare a casa i tre punti".  Sulla lotta scudetto, Allegri ha detto: "Il campionato non è mai stato chiuso e mai lo sarà. Vincere è sempre difficile, soprattutto per chi fa questi numeri. Noi abbiamo giocato 19 partite, per avere dieci di vantaggio e chiudere campionato si doveva vincerle tutte: cosa impossibile". "A questo punto della stagione i campionati non sono mai chiusi. Solo due anni fa la Juve ha vinto il campionato con 5 giornate di anticipo. Bisogna togliersi dalla mente che vincere sia facile, vince una sola e quando lo si fa è una cosa straordinaria", ha detto ancora Allegri.

"La Juve deve vincere, anche soffrendo, indipendentemente dal mercato fatto. Ci vuole quindi grande equilibrio. Ci sono momenti in cui tutto va bene e siamo dentro tutte le competizioni. La forza che dobbiamo avere è l'equilibrio, passare da momenti in cui le cose vanno bene a quelli in cui le cose vanno meno bene e gestirli. Io mi rivolgo a tutto l'ambiente, anche a me stesso. Nessuno ci regala niente", ha proseguito Allegri. "Noi dobbiamo avere entusiasmo, perché giochiamo una Champions in cui l'obiettivo è arrivare in fondo a Cardiff", ha ricordato il tecnico. Domani per Allegri è un appuntamento doppiamente importante. "Per le 300 partite devo ringraziare tutti quelli che hanno lavorato con me dall'Aglianese alla Juventus. Spero di farne altrettante", ha concluso.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Cristiano Ronaldo ad un evento promozionale a Pechino

Ronaldo fuoriclasse generoso, mancia record in Grecia: 20mila euro ai camierieri del resort

È quanto rivela il Sun. Il campione è rimasto talmente impressionato dal servizio ricevuto che non poteva andarsene senza un ringraziamento speciale

Cristiano Ronaldo esce per salutare

Juve, il giro del mondo di Ronaldo non passerà dagli Stati Uniti

Non andrà in America con la squadra ma dal 30 luglio sarà a disposizione. Ora è già partito per un tour promozionale della Nike in Cina

Ronaldo con la famiglia allo stadio: subito maglia della Juve per Cristiano Jr.

I primi scatti della nuova vita bianconera postati su Twitter

Juventus - Crotone

Fabio Paratici, l'uomo che ha portato CR7 alla Juventus: "Idea folle nata dopo rovesciata allo Stadium"

Un colpo straordinario quello del dirigente, che la Juve ha 'blindato' con un rinnovo triennale per 'sottrarlo' alla tentazione delle tante offerte ricevute da mezza Serie A