Domenica 07 Maggio 2017 - 08:15

Juve-Torino, le pagelle: Higuain decisivo, Hart saracinesca e Allegri azzecca cambi

Altra serata da sogno per il 'Pipita' dopo Monte Carlo. Il portiere inglese quasi insuperabile. Mosse ok per il mister bianconero

Juve-Torino, le pagelle: Higuain decisivo, Hart saracinesca

Le pagelle di Juventus-Torino 1-1, gara valida per la 35/a giornata di Serie A.

JUVENTUS

Neto 6 Inoperoso, l'unica palla che tocca è quella che deve togliere dalla rete dopo la perfetta punizione di Ljajic.

Lichsteiner 6 Tra i più determinati, perde lucidità con il passare dei minuti.

Bonucci 6,5 Annulla o quasi Belotti, va anche vicino al gol.

Benatia 6 Un po' troppo svagato in avvio, poi entra in partita e disinnesca gli attaccanti granata.

Asamoah 6 Pasticcia troppo davanti, ma vince il duello sulla fascia con Iago Falque.

Cuadrado 5 Completamente fuori dalla partita. Sbaglia appoggi, scelte, cross. Gara da dimenticare il più in fretta possibile.

Khedira 6 Partenza in sordina, aumenta pian piano i giri del motore. Ma ha il demerito di sbagliare un paio di gol non da lui.

Rincon 6.5 'El General' entra immediatamente in clima derby lottando su ogni pallone a centrocampo e infiammando con alcuni tackle il pubblico dello Stadium. (dal 24' st Pjanic 6 La manovra della Juventus diventa più avvolgente dopo il suo ingresso in campo).

Sturaro 6 Dal punto di vista della 'garra' non è secondo a nessuno, ma fatica a trovare lo spunto giusto nella tre quarti campo granata. (dall'11' st Higuain 7 Dopo la magica notte di Champions a Monte Carlo vive un'altra serata da sogno, segnando la rete in pieno recupero che salva i bianconeri. Conferma di vedere la porta come pochi. E di essere sempre decisivo nei momenti più delicati).

Dybala 6 Si accende a folate, e quando capita per il Toro sono dolori. Anche lui però pecca di concretezza sotto porta. (dal 35' st Alex Sandro sv).

Mandzukic 5.5 Sgravato da compiti difensivi per gran parte della partita, non riesce a fare la differenza dalle parti di Hart. Sprecone.

All. Allegri 6.5 I cambi gli danno ragione ancora una volta. Fa riposare più di mezza squadra e porta a via comunque un risultato positivo che avvicina la Juventus allo scudetto.

TORINO

Hart 7 Sulle uscite non sembra sempre sicurissimo, ma tra i pali questa sera è insuperabile. Capolavoro balistico di Higuain a parte. Se il Toro esce dallo Stadium con un punto gran parte del merito è suo.

Zappacosta 6 Non spinge più di tanto ma controlla senza grossi problemi Asamoah e Sturaro.

Rossettini 6,5 Domina sui palloni alti, non sempre pulitissimo ma tremendamente efficace.

Moretti 6 Qualche amnesia in più del compagno di reparto, ma tiene testa alle bocche da fuoco bianconere.

Molinaro 6 Il distratto Cuadrado del derby non lo spaventa. Attento.

Baselli 6.5 Gioca con personalità, non butta mai il pallone e tenta di dare più respiro alla manovra granata. (dal 30' st Obi sv).

Acquah 6 Gioca con grinta e l'ardore agonistico tipico da derby. Immeritata l'espulsione che priva il Torino dei suoi polmoni in mezzo al campo.

Iago Falque 5 Completamente assente nel primo tempo, leggermente meglio nella ripresa. In ogni caso fa poco per farsi vedere. (dal 38' st Iturbe sv).

Ljajic 6.5 Va a sprazzi nei primi 45', è un'autentica gemma invece la punizione che fa cullare a lungo sogni di vittoria ai granata. E' di gran lunga il più positivo tra gli attaccanti del Toro, anche se la scelta di calciare una punizione in pieno recupero anziché provare a tenere palla e far passare secondi preziosi reclama vendetta.

Boye 5 Completamente spaesato. Spesso in ritardo, fa il solletico a Lichtsteiner. (dal 18' st Benassi 5.5 Entra nel momento più difficile per la sua squadra, con la Juve in massima pressione).

Belotti 5.5 Serata complicata: la coppia Benatia-Bonucci lo ingabbia, e lui è poco assistito dai compagni di squadra. Anche il Gallo ogni tanto stecca.

All. Mihajlovic 5 Prepara bene la partita ma la reazione all'espulsione di Acquah è esagerata e eccessiva.

Arbitro Valeri 5 Dirige il derby con personalità fino all'errore sull'espulsione di Acquah. Da lì in poi va nel pallone.

Scritto da 
  • Alberto Zanello
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Cristiano Ronaldo esce per salutare

Juve, il giro del mondo di Ronaldo non passerà dagli Stati Uniti

Non andrà in America con la squadra ma dal 30 luglio sarà a disposizione. Ora è già partito per un tour promozionale della Nike in Cina

Ronaldo con la famiglia allo stadio: subito maglia della Juve per Cristiano Jr.

I primi scatti della nuova vita bianconera postati su Twitter

Juventus - Crotone

Fabio Paratici, l'uomo che ha portato CR7 alla Juventus: "Idea folle nata dopo rovesciata allo Stadium"

Un colpo straordinario quello del dirigente, che la Juve ha 'blindato' con un rinnovo triennale per 'sottrarlo' alla tentazione delle tante offerte ricevute da mezza Serie A

Juventus, Cristiano Ronaldo alla Continassa

Ronaldo, primo giorno alla Juventus: "Voglio fare la storia"

E ringrazia la squadra per la possibilità di mettersi di nuovo in gioco