Venerdì 06 Gennaio 2017 - 13:30

Stampa spagnola insiste: Dybala respinge Barça, vuole il Real

La Joya ha un contratto in scadenza nel 2020

Juve, stampa spagnola insiste: Dybala respinge Barça, vuole il Real Madrid

Paulo Dybala vuole il Real. Dalla Spagna continuano le voci riguardanti la volontà da parte dell'argentino della Juventus di sbarcare in Liga, dove lo vogliono il Barcellona e, appunto, i madrileni. Secondo 'Marca', l'attaccante avrebbe respinto i primi approcci dei blaugrana. Un 'no' che ovviamente non può che far sorridere i Blancos, pronti a sfruttare le difficoltà incontrate dalla dirigenza bianconera nella trattativa per il rinnovo di contratto della Joya, che piace tantissimo a Zinedine Zidane: il francese ammira la sua capacità di reggere la pressione. Beppe Marotta è pronto a convincere Dybala, che ha un contratto in scadenza nel 2020, a non lasciare Torino: l'ad sarebbe disponibile ad alzargli l'ingaggio a 7 milioni a stagione, ovvero la stessa cifra pagata a Gonzalo Higuain.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

GER, FC Bayern Muenchen vs SG Sonnenhof Grossaspach

Calciomercato, Inter-Barça accordo per Rafinha. Chelsea su Dzeko e Emerson

Il Napoli continua a pensare a Matteo Politano del Sassuolo. Tra gli allenatori Prandelli ha chiuso l'esperienza negli Emirati Arabi

Barcellona vs Deportivo La Coruna - Liga 2016/2017

Calciomercato, Inter insiste per Rafinha. Walcott all'Everton

Dopo l'arrivo di Lisandro Lopez Suning, il direttore sportivo vuole regalare un altro rinforzo a Luciano Spalletti

Champions League - SSC Napoli vs Feyenoord

Calciomercato, Napoli: Deulofeu scende, Politano sale. Maksimovic la chiave

Dopo il rifiuto di Verdi non resta che virare su altri obiettivi

Morte Ciro Esposito: 'Ciao eroe', striscione davanti autolavaggio dove lavorava

Calciatori nel mirino dei violenti. E il razzismo è l'arma prevalente

Uno studio dell'Osservatorio dell'Aic. Spesso sono gli stessi sostenitori della squadra a minacciare. Intimidazioni in lieve calo. Tommasi: "Restiamo in guardia"