Lunedì 15 Febbraio 2016 - 15:15

Juve, Marotta: Continueremo per molti anni con Allegri

L'addio di Conte: Forse quel ciclo tendeva a concludersi

Giuseppe Marotta e Massimiliano Allegri

 "Credo che i presupposti perché possa andare avanti ci siano tutti, sono convinto che continueremo per molti anni con Allegri". Lo ha detto il direttore generale della Juventus Beppe Marotta ai microfoni di 'La politica nel pallone' su Gr Parlamento a proposito del futuro del tecnico bianconero, su cui sono molto insistenti le sirene dall'Inghilterra. "Il fatto di essere accostato a club inglesi depone in favore delle sue qualità - ha proseguito il dirigente bianconero - la Juventus rappresenta un punto di arrivo e di partenza ma anche uno dei grandi club mondiali, non è facile trovarne più importanti a meno che non si consideri un ciclo finito, ma non è il caso di Allegri. E' al secondo anno con noi. Credo di interpretare anche quelle che sono le sue volontà che ha poi esplicitato nelle ultime conferenze stampa".  

A proposito di un possibile ritorno di Conte in bianconero, Marotta ha ricordato che "ha conquistato tanti successi, è stato qui diversi anni, il calcio è un mondo che brucia tutto con facilità estrema, è difficile che un allenatore di un grande club rimanga tantissimi anni - ha spiegato - Il suo addio? Forse quel ciclo tendeva a concludersi, lo stesso allenatore cercava magari stimoli diversi. I rapporti con lui sono rimasti ottimi, è un ottimo allenatore. Si parla di lui in Premier League, auspico che possa raccogliere tanti successi quanti ne ha raccolti con noi".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ilary Totti: Spalletti un piccolo uomo. Pallotta? Famme sta' zitta

Ilary Totti: Spalletti un piccolo uomo. Pallotta? Famme sta' zitta

La moglie del capitano giallorosso parla alla Gazzetta alla vigilia dei 40 anni del marito

Fiorentina - Milan

Fiorentina-Milan 0-0 nel posticipo con giallo finale

Sul risultato pesano il rigore fallito da Ilicic nel primo tempo e quello reclamato dai rossoneri all'ultimo minuto

Fiorentina - Milan

Fiorentina-Milan non va oltre lo 0-0

Anche il premier Renzi allo stadio Artemio Franchi

Inter -  Bologna

Donadoni ferma l'Inter: Perisic risponde a Destro, 1-1

Nerazzurri terzi a 11 punti, ospiti a 10