Martedì 20 Giugno 2017 - 18:30

Champions, Bonucci smentisce: A Cardiff né litigi né scontri fisici

Il difensore della Juve sulle indiscrezioni apparse oggi sui giornali: "Nulla di quanto è stato scritto o ricostruito ha del vero"

Champions, la smentita di Bonucci: A Cardiff niente litigi né scontri fisici

Leonardo Bonucci smentisce le indiscrezioni apparse oggi su alcuni quotidiani sui presunti litigi avvenuti nell'intervallo della finale di Champions League contro il Real Madrid. "In merito a quanto scritto negli ultimi giorni da alcune testate giornalistiche riguardo presunti litigi e scontri verbali che avrebbero visto come protagonisti il sottoscritto ed altri miei compagni credo sia arrivato il momento di fare una sola precisazione: nulla di quanto è stato scritto, raccontato o ricostruito ha del vero", dichiara il difensore della Juventus.

"Non c'è stato nessun diverbio, né tantomeno atti fisici che riguardino me o qualcun altro. L'intervallo tra il primo e il secondo tempo della finale UCL - ha aggiuno il centrale bianconero - è stato un intervallo come tanti altri dove, lo ripeto, nulla è accaduto. Queste sono le uniche parole che ho da dire al riguardo di questa vicenda e spero siano le ultime". Quindi la conclusione di Bonucci: "Nel caso in cui non fossero sufficienti a chiarire la situazione e a ristabilire la verità, sarò pronto a rivolgermi ai miei avvocati per tutelare il mio nome e la mia onorabilità".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Champions League - Conferenza stampa di presentazione Juventus - Sporting Lisbona

Champions, Allegri verso Juve-Sporting: "Non siamo in crisi, Dybala resta rigorista"

Tornare a vincere per mettersi alle spalle una sconfitta. E in ottica qualificazione per i bianconeri il successo è fondamentale

Serie A - Juventus vs Lazio

Dai blackout ai problemi difensivi: tutti i malanni della Juve

Sono tanti i rebus che Massimiliano Allegri dovrà risolvere nei prossimi due mesi

Juventus - Lazio

Gli affanni della Juventus partono dal mercato di Marotta

Una squadra che due volte nelle ultime due partite si fa rimontare ha evidenti limiti di testa più che di gambe, persino di cuore